23 settembre 2017

Addio Rodolfo Bramucci, Gaffer di Fellini

Addio Rodolfo Bramucci, Gaffer di Fellini

Si è spento ieri, 17 marzo 2015, Rodolfo Bramucci uno dei cittadini storici di Focene. Il “Nuovo Comitato Cittadino Focene” si stringe intorno alla sua famiglia in un momento così triste e doloroso. Nato a Roma nel 1930, Rodolfo visse la sua infanzia nel periodo più brutto dell’umanità, durante la seconda guerra mondiale. È dovuto diventare adulto precocemente ed essendo il più grande dei fratelli dopo la morte precoce del padre fu lui a dover pensare e sostenere economicamente la famiglia. Seguendo le orme del padre nell’ambito cinematografico divenne ben presto un rinomato Gaffer, conteso tra i registi Americani, tra cui i fratelli Warner, la Fox, ed i maggiori registi italiani dell’epoca. Fellini era uno di quelli che voleva sempre Rodolfo nella produzione perché lo trovava oltre che estremamente professionale, anche con una inventiva capace di risolvere tempestivamente tutti i problemi che spesso nascevano durante le riprese dei film. Fu durante le riprese di uno di questi film che spesso Fellini girava tra Fiumicino, Fregene e Focene, che decise di venire a vivere in questa località. La sua famiglia numerosa (nove figli) finalmente poteva vivere lontano dal caos di Roma, (se pure storica, come Piazza dell’Emporio), e giocare più tranquillamente in piena libertà. Erano conosciuti da tutti con l’appellativo di “I Francesi” grazie alla loro madre Annie Le Clainche di origine Bretone. La vita però ha messo sempre a dura prova Rodolfo e la sua famiglia, dovendo sopravvivere alla tragedia che vide l’ultimo dei suoi figli Loic Francis Lee, morire il 19 maggio del 1989, alla giovane età di otto anni, investito da una macchina con alla guida un ragazzo senza patente, su viale di Focene, proprio davanti casa. Una tragedia che ha sconvolto tutti, e li ha coesi con maggiore forza ed amore, tanto che dopo pochi anni venne fondata nella località di Capena una Casa di accoglienza per i bambini portatori di handicap con il nome di “Casa Loic”, sviluppandosi nel tempo con le varie donazioni fino ad arrivare un centro di accoglienza e pedagogia Staineriano tra i più conosciuti in Italia. I funerali si celebreranno giovedì 19 marzo alle ore 10.30 nella Parrocchia San Luigi Gonzaga di via dei Dentali 120 a Focene.
La famiglia riunita nel cordoglio ringrazia la cittadinanza di focene ed i parenti tutti.

Cose è il Gaffer?

Sembra il nome di un dolce tedesco, ma in realtà è una delle persone che permette di far girare la “macchina del cinema” nel miglior modo possibile. Principalmente è l’elettricista del set, cioè è colui che assembla, posiziona e controlla i vari attrezzi elettrici sul set: luci, telecamere e altre attrezzature. Spesso si occupa anche di dare i famosi ciak a inizio riprese. Il gaffer controlla che le telecamere siano collegate allo schermo dove il regista e il direttore della fotografia, insieme al produttore, seguono le varie inquadrature in diretta. Nelle produzioni più piccole ricopre anche il ruolo di attrezzista, ovvero non si limita a montare e controllare gli apparecchi elettrici, ma anche impalcature, stativi e scenografie. Questo era Rodolofo.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli