25 settembre 2017

Aeroporto, si imbarca con biglietto scaduto

Aeroporto, “carta d’identità al volo”

Ha superato tutti i controlli di sicurezza dell’aeroporto di Fiumicino senza avere un biglietto regolare e si è imbarcato su un volo Ryanair diretto a Bruxelles. Un cittadino belga di 40 anni, come scrive “Il Messaggero”, è riuscito a salire sull’aereo della compagnia low cost con una carta di imbarco del giorno prima senza che nessuno se ne accorgesse. Il passeggero irregolare è stato scoperto quando un viaggiatore che doveva sedersi al proprio posto l’ha trovato già occupato. La posizione dell’uomo, che è stato bloccato dalla Polaria, è al vaglio degli inquirenti. Una delle ipotesi è che il belga, non avendo usato il biglietto nel giorno giusto, non avesse poi il denaro per comprarne un altro. “Sulla base dei regolamenti europei e del Programma Nazionale di Sicurezza, il superamento dei varchi di sicurezza e l’accesso alla zona “airside” dell’aeroporto sono possibili esibendo anche il solo titolo di viaggio – fa notare la società di gestione Aeroporti di Roma (Adr) – Il possesso e la validità del biglietto devono essere invece controllati al gate di imbarco. In questo caso l’addetto della società di handling, contrattualizzata dal vettore, non avrebbe riscontrato l’incongruenza tra la data di emissione del biglietto (3 settembre) e la giornata in cui il passeggero decideva di usufruirne (6 settembre)”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli