24 settembre 2017

Aeroporto verso risparmio energetico

Aeroporto, “carta d’identità al volo”

L’aeroporto di Fiumicino e quello di Malpensa  ridurranno del 20% le emissioni di CO2 e i consumi di energia degli scali nell’ambito del progetto Cascade, finanziato dall’Unione Europea con fondi per 2,6 milioni di euro. I due aeroporti italiani sono stati scelti per la prima fase di test di un nuovo rivoluzionario sistema per il risparmio energetico. Grazie a una fitta rete di sensori e a un potente software, basato sul Fault Detection Diagnosis (FDD) Methods, sarà possibile ridurre gli sprechi di energia nei diversi edifici aeroportuali, individuando tempestivamente dispersioni o apparecchi energivori in funzione anche quando non sarebbe necessario. Le informazioni raccolte verranno poi immagazzinate in una banca dati centrale per studiare soluzioni personalizzate per la riduzione dei consumi. Grazie al progetto Cascade, l’aeroporto di Malpensa e quello di Fiumicino risparmieranno 6.000 MWh, evitando l’immissione in atmosfera di 42.000 tonnellate di CO2. Senza contare il risparmio economico sulla bolletta energetica, stimato in 840.000 euro.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli