22 settembre 2017

Aeroporto2, Tomaino, destra e sinistra

Particolarmente su questa frase: “Chiediamo ai nostri colleghi che hanno perso la memoria di occuparsi realmente del territorio che governano, senza sventolare la bandiera dell’ambientalismo quando fa comodo e di unirsi al Comune di Fiumicino, del quale sono consigliere, per evitare che l’ipotetico progetto di ampliamento dell’aeroporto venga calato dall’alto, ma che possa trasformarsi in un’eventuale occasione di sviluppo economico e lavorativo”.
Se la sinistra avesse, ipoteticamente, in passato “svenduto ai Benetton” (come sostiene Tomaino) quando governava, perchè il centro-destra non si è opposto? L’avete fatto? (dovremmo riesumare le sedute del consiglio comunale di quei giorni).
E se non l’avete fatto allora, perchè demagogicamente parlate di errori del passato quando oggi il centro destra è al governo e potrebbe opporsi alla distruzione delle terre sottoposte a vincolo ambientale della riserva del litorale romano”?
Quindi ad ognuno le proprie attuali responsabilità, tocca a voi oggi difendere questo territorio da un “falso sviluppo” che non porterà benessere, nè creazione di nuovi “veri” posti di lavoro ma solo “eventualmente,” come dice lo stesso Tomaino, alla creazione di nuove opportunità di sviluppo economico. Appunto, ribadisco “eventualmente”. Scusate ma in 8 anni al governo che opportunità avete dato a Fregene per il suo sviluppo e la creazione di un turismo di qualità, eco-sostenibile, visto che Fregene vive di turismo? Niente, Fregene ha visto solo deturpare il paesaggio, perdendo opportunità e charme.  Palazzoni e villini sparsi su quasi tutta la macchia mediterranea che avreste invece dovuto difendere dalle aggressioni!
Non un lungomare ecologico, non una pista ciclabile, non una struttura scolastica che possa godere esternamente “sulla strada” di spazi idonei e sicuri, “vivibili” per i bambini e anche i giardini interni sono in parte non fruibili e chiusi, per ragioni di sicurezza. Quale futuro di sviluppo promettete ai nostri figli?
Un bell’aeroplano che gli passi sul tetto di casa e non lo faccia dormire la notte, un’aria da respirare inquinata dai gas di scarico, montagne di spazzatura ancora “indifferenziata per strada, l’acqua marina avvelenata dagli scarichi non depurati?
Non siete riusciti a pulire neanche un po’ il mare in questi anni!
Voi non avete fatto meglio per l’ambiente della sinistra che accusate a torto o a ragione. Mi dispiace, ma è palesemente così.  Se questo schema di incuria e di distruzione di risorse ambientali è lo stesso schema che volete riproporre per i territori da cedere per l’ampliamento dell’aeroporto di Fiumicino, io dico no e spero siano in molti a dirlo. Scusate ma seguendo lo stesso ragionamento di Tomaino e basandoci sulla “memoria” quasi decennale del vostro mandato, non siete credibili come ambientalisti e io non vi affiderei neanche la gestione di un piccolo fazzoletto di terra. Perchè dovremmo fidarci di voi che curerete l’ambiente quando non l’avete fatto fino ad oggi? Abbiamo smesso di credere alle favole già da un po’ e vogliamo qualcosa di meglio per i nostri bambini”. (Silvana Lovera comitato petizione piste ciclabili).

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli