23 settembre 2017

Aiuole ciclabile, chi le cura d’inverno?

28d68ad5e7f38eed5290e4a4b32499d2_XL

La Pro Loco, dopo l’appello estivo ai gestori degli stabilimenti balneari per la cura delle aiuole della ciclabile, torna sull’argomento per ricordare che anche d’inverno occorre provvedere alla manutenzione. 

“Come già abbiamo avuto modo di chiarire la Pro Loco di Fregene e Maccarese ha, fra l’altro, il compito istituzionale di sollecitare i cittadini e gli operatori economici a contribuire al decoro e alla bellezza della nostra località – scrive in una lettera aperta Giovanni Bandiera, presidente della Pro Loco – Fregene in questi ultimi tempi è migliorata dal punto di vista del decoro urbano ma è sempre cura di cittadini e, soprattutto dovere degli operatori, mantenere e migliorare l’aspetto della nostra cittadina: ciò per la qualità della nostra vita e, commercialmente, per attrarre sempre più e in tutte le stagioni turisti italiani e stranieri. Ecco perché torniamo a ricordare ai responsabili degli stabilimenti, siano essi proprietari o gestori, di continuare, anche durante la stagione autunnale e invernale, a curare lo spazio loro affidato, facendo sì che le aiuole che decorrono lungo la pista ciclabile vengano mantenute in ordine. Se tale manutenzione non viene attuata, le aiuole da elementi di abbellimento diventaranno causa di degrado e simboli di trascuratezza. 
Questa estate una gran parte degli stabilimenti di Fregene, autonomamente e anche grazie alle nostre sollecitazioni,  si è presa cura delle aiuole, piantumando le essenze, innaffiandole e tagliandole quando necessario. Vorremmo che tale attenzione continuasse anche nella cosiddetta “stagione morta”. Quanto richiesto, ovviamente, non è un obbligo legale, ma certamente è un obbligo morale, quindi di responsabilità verso i cittadini di Fregene e verso i turisti che sono la principale risorsa della nostra comunità. Ringraziamo in anticipo per la Vostra fattiva collaborazione”. 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli