24 settembre 2017

Alitalia, Cai compra AirOne

La scelta del partner straniero dovrebbe arrivare entro fine anno, con Air France-Klm sempre piu’ vicina e pronta ad un ingresso nel capitale con oltre il 20%. Oggi arrivera’ anche la firma delle associazioni degli assistenti di volo Avia e Anpav – che sinora erano schierate nel ‘fonte del no’ a Cai assieme a Anpac, Up e Sdl – non solo alle intese e al ‘lodo Letta’ che erano stati firmati il 31 ottobre scorso a palazzo Chigi da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl trasporti ma anche su ulteriori documenti che danno garanzie occupazionali. Intanto, Alitalia e tutte e nove le sigle sindacali, hanno raggiunto al ministero del Welfare l’accordo sulla mobilita’ per tre anni per i lavoratori che saranno ancora in cassa integrazione al termine dei quattro anni previsti (per la cassa integrazione straordinaria a firmare erano state solo Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl-Trasporti). E gia’ oggi Cai potrebbe spedire le lettere di assunzione per i 12.639 lavoratori della Nuova Alitalia. Si potrebbe conoscere domani – nella prima occasione in cui il presidente di Cai Roberto Colaninno e l’amministratore delegato Rocco Sabelli incontrano ufficialmente i giornalisti – per quanto e’ avvenuta la compravendita degli asset di AirOne, che dovrebbe essere leggermente inferiore ai 300 milioni. Nell’annuncio fatto con una nota, infatti, e’ stato indicato solo che il Gruppo Toto reinvestira’ 60 milioni di euro in Cai. È prevista per domani, invece, la firma del contratto di acquisizione di asset di Alitalia per un valore di 1,052 miliardi di euro e il versamento di 100 milioni di euro al commissario straordinario, Augusto Fantozzi, oltre a 24 milioni stimati per la gestione nei primi 12 giorni di dicembre, che e’ rimasta in capo al commissario. Da domani e sino alla data di effettivo trasferimento di beni e contratti – previsto per il 12 gennaio – tutti gli oneri e i ricavi connessi al servizio di trasporto aereo saranno a carico di Cai. Dal 13 dicembre e sino al 12 gennaio prossimo, Cai versera’ 14 milioni a settimana, (somma determinata in via provvisoria) a titolo di acconto sulle eventuali maggiori somme dovute in sede di conguaglio. Tornando all’accordo Cai-AirOne, esso prevede che il closing avvenga entro la fine dell’anno mentre dal 13 di gennaio sara’ avviato il processo di integrazione dei network delle due compagnie che porteranno ad un operativo iniziale di circa 550 voli, che dovrebbero essere destinati a salire sino a 700-800. AirOne apporta alla nuova compagnia la sua quota di mercato nazionale, che nel secondo semestre ha raggiunto circa il 50% e 58 aerei. Il Gruppo Toto ”attraverso una propria controllata, assicurera’ in lease operativo gli aeromobili a medio e lungo raggio alla nuova compagnia di bandiera che potra’ disporre in tempi brevi di una flotta rinnovata ed efficiente. L’accordo con Cai prevede che entro il 2012 il Gruppo Toto fornisca, oltre ai 26 velivoli gia’ consegnati, ulteriori 57 Airbus A320, aerei di nuova generazione e a basso impatto ambientale. Altri 24 aeromobili Airbus per i voli di lungo raggio (tra cui anche i nuovissimi Airbus A350) saranno consegnati alla nuova compagnia di bandiera”. (ANSA)

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli