25 settembre 2017

AMA Maccarese, percolato sempre fuori controllo

percolato lug.17

Nel mentre si continua a discutere sul futuro dell’impianto compost Ama di via dell’Olmazzeto a Maccarese, il via vai dei mezzi continua e con esso il lascito di percolato su via Tre Denari, come spiega Marcello Giuliacci.
“In questi giorni abbiamo letto sui social della “rinnovata“ volontà da parte dell’Amministrazione di fronteggiare quanto denunciano da anni i Cittadini residenti su Tre Denari circa le perdite di materiale e percolato da parte dei mezzi diretti all’impianto di compostaggio AMA di Maccarese, perdite che sono in crescita, come si è sempre verificato, in questo periodo dell’anno.
Abbiamo anche visto foto di posti di blocco della Polizia Urbana nei pressi della Stazione di Maccarese e sembra che siano state contestate numerose violazioni del codice della strada, ma non se ne hanno i dettagli, e comunque questo è un risultato positivo ai fini della sicurezza nella circolazione di mezzi, ciclisti, pedoni, pendolari diretti alla stazione ferroviaria.Sembra però non sia stato rilevato alcun sversamento di organico. Ora, se chi ha deciso di operare in questo modo si fosse informato prima magari parlando coi residenti, si sarebbe reso conto che da tempo gli sversamenti si concentrano nel tratto che porta dall’uscita dell’autostrada di Maccarese all’impianto, tratto che viene percorso in massima parte da mezzi di aziende che lavorano per conto di AMA (non i compattatori rossi per intenderci). E questi sversamenti, che avvengono quasi quasi sempre agli stessi orari (la mattina molto presto ed a giornata inoltrata) sono avvenuti sia ieri sia stamattina, come testimoniato dalle immagini allegate.
Quindi percolato ancora fuori controllo. In sintesi tutto da rifare. Sul fronte percolato tempo e soldi spesi male. Posso solo consigliare alla Polizia Urbana di prendere contatti col Comitato dei Residenti di Tre Denari visto che, in buona compagnia dell’Amministrazione, evidentemente non conoscono bene i termini del problema nonostante ne se parli da anni.
Perché altrimenti – conclude Giuliacci – anche questa volta alla fine qualcuno dirà che i controlli non hanno dato alcun esito, tutto a posto, i residenti continueranno a denunciare la situazione, la puzza, l’inquinamento, l’AMA continuerà a fare il bello ed il cattivo tempo a Maccarese fino a che le farà comodo, l’Ass.re  regionale Buschini continuerà, forse, ad inviare diffide che nessuno leggerà”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli