17 dicembre 2017

Ancora un’auto contro cancello Oasi Macchiagrande

Ormai si è perso il conto. Difficile che passino tre mesi di fila senza che qualche fenomeno non finisca con l’auto contro il cancello dell’Oasi di Macchiagrande. Tutti arrivano sparati da viale Castellammare, non si fermano all’incrocio con via della Veneziana e buttano giù il cancello. È successo anche questa notte, la frenata dell’auto, ben dentro l’Oasi, dimostra che l’auto non andava certo a velocità moderata.
Fenomeni a parte, forse sarebbe ora di migliorare quell’ingresso di Fregene, magari con una semirotatoria. Il progetto è stato preparato dalla pubblica amministrazione ma per il momento se ne parla e basta. “Non sappiamo chi è stato – dice Riccardo Di Giuseppe naturalista e responsabile dell’Oasi del Wwf – l’auto è scomparsa, ha fatto danni e non ha lasciato nessun biglietto. Abbiamo chiesto un attraversamento pedonale rialzato, una migliore segnaletica, orizzontale, non ci sono strisce, e verticale, potature della vegetazione. Così è sistematico, passa qualche mese e l’incidente si ripete”.

Cancello Oasi strisciata k

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli