22 ottobre 2017

Architettura ed ecomostri

Centro_via_ortona_1_m Via_Santa_Teresa_di_Gallura_m

Nell’occhio del ciclone il nuovo centro di via Ortona “La Piazzetta”, i commenti negativi si sprecano per la “muraglia in cemento”, “l’ecomostro”, come viene definito. E pensare che il progetto originario era stato firmato da una autorità come l’architetto Giovanni Rebecchini e prevedeva soluzioni innovative e di una certa qualità. Cosa è successo dopo non si è capito, sono state apportate modifiche e, almeno ad oggi, tutta questa qualità si stenta a riconoscerla, anche se speriamo di essere smentiti quando il centro aprirà e verranno tolti i ponteggi.
“I mostri di cemento all’entrata di Fregene in viale della Pineta, dovrebbero essere subito demoliti – critica la lettrice Silvana Leonardi – non solo deturpano l’ambiente ma renderanno il traffico ancora più caotico specie nei fine settimana. E ci sono altre brutture in bellavista, per esempio il nuovo asilo nido le nuove case altissime in via Santa Teresa di Gallura a ridosso del bosco. Ma nessuno fa niente per fermare questo scempio?”

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli