24 settembre 2017

Asl, oltre ai pediatri mancano anche i medici

<<Sono andata alla Asl in via Coni Zugna a Fiumicino per chiedere un nuovo pediatra, mi hanno risposto che al computer non risultava nessun posto disponibile – rivela una mamma. Allora ho fatto una denuncia all’Urp e poi sono anche andata dai carabinieri. Mi sembra assurdo che il mio bambino non possa avere l’assistenza medica>>. E il problema non sembra riguardare solo i bambini, nelle località a nord del Comune mancherebbero anche i medici di famiglia per adulti. <<Si è arrivati ad una situazione assurda denuncia l’assessore comunale alla sanità Mario Pascone visto che in questi ultimi giorni la Asl non è in grado di assegnare il pediatra di libera scelta ai nuovi nati. Una situazione che ha dell’incredibile e sottolinea l’assoluta insensibilità da parte della Asl Rm D e della Regione. La soluzione non sarebbe difficile visto che alla Regione Lazio esiste un nutrito elenco di medici e pediatri pronti ad avere l’incarico ad operare nelle zone carenti>>. L’assessore, fin dal maggio del 2006, aveva segnalato per iscritto all’allora direttore del Distretto I della Asl la situazione di grave disagio dei cittadini provocato dalla carenza di medici generali e pediatri convenzionati, soprattutto nella zona nord del Comune caratterizzata da una rapida crescita demografica. <<Abbiamo fornito i dati relativi alla popolazione residente per singola località e per classi di età, aggiornata al 31 dicembre 2005 – spiega Pascone – a distanza  di due anni l’assessorato regionale alla Sanità non ha attivato nessuna procedura per l’autorizzazione di ulteriori medici. Solo recentemente ci hanno comunicato una prossima assegnazione ma non di pediatri, la categoria più richiesta>>.

<<Per un Comune nel quale ogni anno la popolazione aumenta di 3000 abitanti, 800 dei quali sono bambini, è grave che la dirigenza della Asl non riesca a programmare pediatri e medici di famiglia sufficienti>>, commenta il sindaco Mario Canapini. 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli