18 novembre 2018

AVO, diventa anche tu volontario ospedaliero

La realtà nella quale facciamo servizio, può forse sembrare crudele e dura da sopportare. Tutti noi volontari abbiamo pensato di non farcela, ma non è cosi, ci siamo dovuti ricredere. Ben presto ci siamo resi conto che le risorse e l’energia vitale dei bambini, spesso sono più forti della sofferenza e della malattia stessa, e che in una realtà come questa si può e si deve fare molto nell’intento di rendere più sostenibile la condizione di tanti bambini e quella delle loro famiglie, costretti a degenze in ospedale. Noi volontari del Bambino Gesù di Palidoro, presidio distaccato dell’Ospedale Pediatrico di Roma, siamo una presenza importante e costante, sia la mattina che il pomeriggio, al fianco di tante famiglie che spesso sono costrette a lunghi periodi di ricovero insieme ai loro piccoli. In alcuni casi, soprattutto quando si tratta di danni neurologici o di malattie genetiche, le degenze si protraggono per diversi mesi. Considerando che più del 60% dei piccoli ricoverati provengono dal Sud d’Italia, dai paesi del Mediterraneo e anche da più lontano, si può immaginare quali siano le loro necessità e le difficoltà alle quali vanno incontro. Nella maggior parte dei casi sono le madri che, da sole e lontane da casa, rimangono accanto al loro piccolo malato, spesso dopo aver affidato ai parenti gli altri figli. In questo contesto di disagio e dolore c’è quindi la necessità di portare il più possibile sostegno morale e affettivo, calore umano ma anche un aiuto materiale e una organizzazione che supplisca alle enormi mancanze che queste persone vivono. Noi volontari dell’Avo Fiumicino siamo circa 138, ma non siamo mai abbastanza e siamo continuamente all’opera per trovare nuove risorse che si uniscano a noi. Al Bambino Gesù di Palidoro i nostri compiti sono infiniti: accudiamo i bambini ricoverati per lasciare un po’ di tempo libero alle mamme che possono dedicarsi a se stesse, riposarsi un po’, uscire a fare la spesa. Provvediamo direttamente noi alla spesa di quante invece non possono o non vogliono allontanarsi dai propri piccoli. A molte famiglie in difficoltà, che ci vengono in genere segnalate dall’assistente sociale, offriamo buoni pasto gratuiti per la mensa dell’Ospedale. Organizziamo anche un servizio di collegamento gratuito con il vicino aeroporto di Fiumicino, per le famiglie che ne abbiano necessità. Ci inventiamo ogni occasione per organizzare intrattenimenti e feste nei reparti (dal Carnevale, alla Festa di Primavera, a quella di Natale, alla festa mensile dei compleanni). Per ingannare i lunghi pomeriggi in ospedale, abbiamo creato attività di laboratorio per le mamme, un servizio di “Trucco e Parrucco”, nonché uno spazio giochi, karaoke e proiezioni di film per i bambini che si possono muovere, scuola di ballo di gruppo per le mamme. Siamo all’accoglienza e in ludoteca. Il tutto ovviamente gratuito e gestito da volontari. Devo dire che in questi ultimi anni il nostro lavoro è cresciuto sempre di più, diventando più importante e complesso, perché le persone in difficoltà sono in continuo aumento e una famiglia su dieci, avendo un figlio ricoverato per più di tre mesi, si ritrova in condizioni di indigenza, o comunque di forte bisogno. Per questo noi volontari continuiamo a raccogliere le nostre energie e ad ascoltare, affiancare e aiutare tante persone che la vita colpisce duramente e che hanno bisogno di tutta la forza per sostenere i loro piccoli e se stessi nel dolore. Unisciti a noi e frequenta il nuovo corso di formazione che si svolgerà all’Ospedale Bambino Gesù di Palidoro ogni sabato, dal 3 febbraio al 24 marzo 2018.
Info su corso: segreteria tel. 339-5938887, presidente 338-3141989 – 338-2769773, avo-fiumicino@hotmail.it, www.avofiumicino.it.

La presidente Felicetta Guerra

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli