13 dicembre 2018

Avventura e Hannibal, il ritorno a Orbetello

Nelle ultime settimane una parte dei giovani ibis eremita che erano giunti ad Orbetello con la migrazione guidata del gruppo Waldrapptem hanno iniziato a spostarsi verso sud. Tra questi ci sono anche Avventura (nella foto) e Hannibal, che stazionano da fine settembre su via dell’Idrovore di Fiumicino, all’interno del sedime aeroportuale. Alcuni hanno addirittura raggiunto l’isola di Ponza a 120 km a sud rispetto ad Orbetello e da lì hanno sorvolato il mare per 290 km fino a raggiungere le isole Eolie di Alicudi e Salina a 60 km a nord dalla Sicilia. Nei giorni scorsi Anne-Gabriela Schmalstieg (nella foto in basso – www.waldrapp.eu), membro del Waldrappteam dal 2012 e dal 2014 come Foster Parent (genitore adottivo), li ha raggiunti ed è riuscita a recuperare i tre vagabondi Sele, Marty e Corleone. Gli esemplari che manifestano questo comportamento fuggitivo sono esclusivamente quelli allevati dall’uomo, poco dopo l’arrivo al sito di svernamento dopo la migrazione guidata. E se non venissero riportati indietro molto probabilmente non riuscirebbero a vivere a lungo.
Così questa mattina Anne-Gabriela è arrivata all’ingresso di Focene per recuperare anche Avventura e Hannibal. “Eccoli lì – ci dice Anne-Gabriela, indicandoli – adesso li recupero e li riporto nella laguna di Orbetello”.  Il recupero per lei non è difficoltoso, visto che gli esemplari riconoscono il genitore adottivo e si fanno tranquillamente prendere. Avventura e Hannibal, grazie per la visita!

anne gabriela ibis

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli