23 settembre 2017

Bar delle Sirene, il ritorno

Bar delle Sirene, il ritorno

Il Bar delle Sirene ha riaperto. Da metà luglio lo storico locale in via Santa Severa 21, dopo uno stop di tre anni, grazie a Carlo, Paolo e Antonio è tornato a nuova vita. “Sono anni che sono in questo settore – dice Carlo – gestiamo il Janga, la Rambla e il Tiki Tiki, quando mi sono accorto che questo locale era chiuso non ci ho pensato due volte ad aprirlo”. La zona è sempre stata un punto di riferimento per i proprietari delle ville di Fregene nord, anche se con le ultime gestioni aveva perso qualche colpo. Adesso il rinnovato Bar delle Sirene è tornata ad essere il cuore pulsante della vita dei residenti. “Per noi è stata una piacevole riscoperta – dice Carlo – il locale è frequentato da anziani e adulti. Ma anche dai ragazzi che in questo modo possono ripercorrere la giovinezza dei loro genitori che hanno trascorso qui i loro anni spensierati”.
Il bar è stato completamente ristrutturato, sia all’interno che all’esterno dove è stata fatta una pratica e comoda pedana in legno. “Abbiamo voluto accorpare i colori della Grecia con lo stile semplice caratteristico dei locali di Porto Rotondo in Sardegna”, rivela Carlo. Andare al Bar delle Sirene significa staccare la spina dallo stress, ci si immerge in un piccolo paradiso dotato di confort e tranquillità con un personale sempre disponibile e altamente professionale. Per chi decide di andarci non può mancare l’appuntamento con il gelato artigianale, fatto con le migliori materie prime in circolazione e conservato nei pozzetti proprio come una volta. Un sistema ottimale per la conservazione del gelato in quanto le sue caratteristiche non si alterano con il passare delle ore. L’ambiente chiuso e l’assenza di luce permette una minore ossidazione del prodotto, una minore perdita di aria e quindi una più lunga conservazione.
Imperdibili sono anche gli aperitivi, da gustare nell’area esterna ombrata, così come le colazioni o gli spuntini con i tramezzini. E tra le novità esclusive c’è la linea benessere, con gli estratti di frutta brasiliana. Tra questi da provare è sicuramente l’Açai, il frutto più antiossidante al mondo. Ma anche l’Acerola, una vera e propria bomba di vitamina C; il Goiaba, l’anticorpo drenante; la Maracujá, cha ha un’azione calmante; il Cajù, che contiene tanto ferro e vitamina c.
Il Bar delle Sirene ha trascorsi illustri, tanto che a un tavolino esterno del locale nel 1953 è nata l’idea a Fellini e Flaiano di realizzare la Dolce Vita. Anche questa nuova gestione spera di lasciare il segno. “Abbiamo aperto da poco – conferma Carlo – Ma già abbiamo avuto un discreto riscontro. Adesso vediamo la risposta dei mesi invernali con la località pressoché svuotata”.
Il Bar delle Sirene è aperto tutti i giorni dalle 7.00 a mezzanotte. Non resta che andarci.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli