19 settembre 2017

Beach Soccer, la Lazio a Usa Cup 2016

Lazio beach soccer

Banco di prova per la Lazio B. S. che batte il Tiki Tama, squadra tahitiana per lo più composta dai i ragazzi reduci dal secondo posto ai Campionati del Mondo tenutisi l’anno scorso in Portogallo.

Ad un giorno dall’esordio nella USA CUP il coach Angelo Schirinzi fa le prove generali, ruotando i giocatori per trovare l’equilibrio tattico da utilizzare per le gare che andrà a disputare.

Primo tempo di studio, che termina con il risultato di 0 a 0 nonostante le occasioni delle due squadre. In particolare la Lazio B.S. al 9° minuto colpisce un palo con Dejan Stankovich, col passare dei minuti aumenta la pressione fisica dei tahitiani, ma è ancora la Lazio B.S. a rendersi pericolosa puntando prevalentemente su maggior tasso tecnico.

Nel secondo tempo continua la pressione della Lazio B.S. ed è al primo minuto che Dejan Stankovich su assist di Anderson colpisce il palo alla destra del portiere. La superiorità tecnica della squadra capitolina trova finalmente esito con Noel Ott che, al 4° minuto, porta in vantaggio i bianco-celesti. Per due volte Sandro Spaccarotella impegna seriamente il portiere avversario. Poi ancora Noel Ott su calcio piazzato raddoppia. All’8° accorcia le distanze la squadra tahitiana. Si chiude il secondo tempo con il punteggio di 2 a 1 per la Lazio B.S. .

Al terzo tempo Tiki Tama va in gol direttamente con il calcio d’inizio tirato mirabilmente da Taiarui, la palla dopo aver colpito la sabbia prende una traiettoria imparabile per l’incolpevole D’Angelo. Continua la pressione della Lazio ed il folletto Noel Ott riporta in vantaggio la Lazio B.S. e si va sul 3 a 2, l’orgoglio dei vice campioni del mondo porta ad una veemente reazione che si conclude con un calcio di rigore che, però viene calciato alto sulla traversa. Continua la pressione del Tiki Tama che al 7° colpisce nuovamente i legni, ma è il portiere romano che sulla rimessa manda direttamente in porta , allungando così il risultato sul 4 a 2.. Leggero calo dei polinesiani forse per il lungo viaggio ed il fuso orario e la LazioB.S. riprende le redini del gioco portando in gol anche il gioiellino delle Bahamas Lesly che, in agilità, supera due avversari e batte di sinistro portando la squadra sul 5 a 2.

Poiché è stata un’amichevole, i coach delle sue compagini decidono di giocare ancora un tempo, per cercare una maggiore intesa prima dell’inizio della competizione ufficiale. Quindi si va al quarto tempo con il Tiki Tama che accorcia le distanze sul 5 a 3. Sulla girandola di sostituzioni il brasiliano della Lazio Anderson Wesley fissa il risultato definitivo sul 6 a 3.

Ottime le sensazioni del coach Schirinzi che ha avuto le risposte che cercava dalla squadra che, sembra pronta per ben figurare in questa manifestazione internazionale che vede la partecipazioni dei più forti club mondiali e vede i colori bianco celesti come pericolosa out sider.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli