20 settembre 2017

Benvenuta Vendemmia 2011

Saranno guidati tra botti e gallerie, per degustare il loro vino abbinato ai prodotti tipici della gastronomia locale, accompagnati da manifestazioni culturali e di folklore durante il periodo della vendemmia, vieni in cantina e vedi come nasce una bottiglia di qualità; dalla raccolta dell’uva all’assaggio del mosto per seguire e approfondire il processo di trasformazione dell’uva in vino e vivere con i produttori la festa della vendemmia con curiosità e allegria in un’atmosfera ricca di profumi autunnali. Gli enoturisti avranno l’opportunità di visitare cantine molto diverse fra loro, da quella costruita in una cisterna romana all’altra in un castello medievale fino a quelle situate vicino a insediamenti archeologici e in casali del ‘600, ville del ‘700/’800 e primi ‘900. La manifestazione “Benvenuta Vendemmia” vuole far conoscere come nasce una bottiglia di vino e farne gustare un bicchiere, spillato dalla botte, per richiamare alla memoria un gesto antico nel nostro mondo consumistico, che spesso appiattisce le antiche culture contadine. Ogni azienda proporrà degustazioni di mosto, di vino e assaggi “nell’angolo dei sapori” dei prodotti territoriali tipici delle Province del Lazio (Olio extravergine di oliva, Pane, salumi, formaggi, porchetta, prodotti biologici e sottolio, dolci, miele, marmellate ed altre golosità), per promuovere oltre al vino i prodotti agricoli e gastronomici autunnali dei territori della Regione Lazio. Si replica inoltre “a pranzo con il vignaiolo”. Il turismo del vino anche nell’ambito di Benvenuta Vendemmia, unisce la cultura della vendemmia alla cultura dell’Arte. Nella prossima manifestazione vi saranno eventi culturali e di tradizione (in alcune aziende si potrà provare l’emozione di pigiare l’uva a piedi nudi, come si usava nei tempi passati). “Il vino è la poesia della terra”, così sosteneva Mario Soldati. Da anni il Movimento Turismo del Vino del Lazio sostiene la festa della vendemmia per vedere come si ottengono i migliori vini delle cantine associate. È un’occasione unica per incontrare gli enoturisti in un’atmosfera permeata di profumi di mosto e dell’autunno. L’Az. Agricola Castello di Torre in Pietra a Torrimpietra propone in degustazione i mosti e i vini dell’azienda e visita alle fasi di vinificazione, degustazioni di prodotti di farro e ceci biologici di produzione aziendale. Saranno presenti prodotti caseari dell’azienda “Pitzalis” e produzioni orticole biologiche di “Caramadre”. Si svolgerà un’escursione su strade bianche in moutain bike, in collaborazione con Orazio Carallo, maestro MTB della Federazione Ciclistica Italiana, inoltre dimostrazione dal vivo dell’antica arte della soffiatura del vetro offerta dal gruppo “Vetro Maghie “ (Tel. 06.616.97.070 – www.castelloditorreinpietra.it).

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli