21 settembre 2017

Best Woman, vince Magnani

È l’atleta delle Fiamme Gialle Margherita Magnani, specialista del mezzofondo, che ha chiuso in 32’41”. Seconda la keniana Eunice Chebet (33’02”), terza la marocchina Hanane Janat (33’07”). “Ero in condizioni di forma strepitose – ha detto Magnani all’arrivo – perché in questa fase sto macinando tanti chilometri per poi rifinire più in là la preparazione per le mie distanze. Il percorso era velocissimo e grazie alle condizioni meteo perfette sono riuscita ad esprimermi al meglio. Sono partita meno veloce rispetto alle atlete africane che fino al sesto chilometro hanno spinto parecchio, cedendo da li in poi, quindi dal settimo chilometro ho capito di aver gestito meglio la gara e ho provato ad allungare superandole all’ingresso in pista. Sono davvero felice di aver vinto questa gara nell’anno in cui era dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne”. In campo maschile, invece, vittoria per il ruandese Sylvain Rukundo che ha chiuso con l’ottimo tempo di 29:08, bruciando allo sprint il keniano Paul Sugut (29:11). Terzo posto per il ruandese Eric Sebahire (29:17). Primo degli italiani è risultato Riccardo Passeri dell’Aeronautica Militare, quinto sul traguardo in 30:35, mentre il campione del mondo della 100 chilometri Giorgio Calcaterra ha chiuso al nono posto in 31:30. “È stata una bella gara – ha detto il ruandese Rukundo all’arrivo – perché abbiamo lottato in quattro fino all’ultimo chilometro tenendo un ritmo alto. Quando sono entrato sulla pista ho dato tutto sapendo che ne avevo, bruciando così in volata i miei rivali”. “La Best Woman è una gara che si svolge ormai da tantissimi anni e rappresenta un fiore all’occhiello dell’atletica leggera del Comune di Fiumicino -afferma l’assessore allo Sport, Paolo Calicchio – Anche stavolta è stata una grande festa, a cui hanno preso parte circa tremila atleti con un numero altissimo di donne. Si tratta di uno degli appuntamenti che vorrei istituzionalizzare e farlo rientrare a tutti gli effetti, e definitivamente, tra quelli che l’amministrazione intende promuovere in tutta Italia. Prima assistevo da sportivo e da consigliere, oggi da assessore allo sport, ma per me questo momento è sempre carico di forti emozioni. Come sanno bene tutti coloro che mi conoscono, lo sport fa parte integrante della mia vita. La mia intenzione, quindi, come si è già visto in occasione della Notte Bianca, è di continuare a dare spazio a tutte le discipline”. “Lo sport di Fiumicino può essere un settore molto importante e agire per la valorizzazione di molteplici aspetti della vita politica della città – dichiara Angelo Petrillo, presidente della Commissione Servizi sociali e sanitari, Sport, Scuola e Infanzia– Eventi come quello di oggi mettono al centro la nostra località e la rendono fruibile e conoscibile anche a chi non risiede a Fiumicino. Momenti fondamentali per il risveglio commerciale di questo territorio, che ha necessità di farsi conoscere. Ma non è da sottovalutare l’enorme potenzialità dell’evento sportivo per aggregare masse e veicolare messaggi positivi e di notevole rilevanza sociale. Lo abbiamo dimostrato inserendo la Best Woman all’interno della campagna MAI + , organizzata dal Comune di Fiumicino a supporto della lotta contro la violenza sulle donne. Non è un caso che con questa legislatura il legame sport- politiche sociali sia così forte. È anche dalla sana competizione, dalla voglia di stare insieme e dalla lealtà delle discipline sportive che vogliamo costruire una città migliore”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli