25 settembre 2017

Biblioteca Pallotta, oggi inaugurazione nuovi spazi

Dopo il trasferimento degli uffici comunali collocati al primo piano della bella palazzina, il Sindaco di Fiumicino Mario Canapini ha concesso alla BGP l’utilizzo delle stanze rese libere. Ciò ha reso possibile la sistemazione delle migliaia di volumi che, per mancanza di spazio, erano stati collocati male, in seconda o terza fila, rendendone difficile la consultazione. Molti libri erano ancora negli scatoloni in attesa di trovare una idonea sistemazione, mentre ora gli oltre 16.000 titoli sono stati distribuiti fra i due piani in modo più razionale.
La Biblioteca Gino Pallotta è stata costituita 17 anni fa ed è attualmente il “centro culturale permanente” più importante di Fregene e di Fiumicino: rende un servizio completamente gratuito tutto l’anno e oltre al prestito dei libri la Biblioteca vivacizza la vita del Territorio con una ampia varietà di attività culturali di elevato livello. Fino ad oggi la Biblioteca ha realizzato più di 500 eventi comprendenti incontri con gli autori (Piero Angela, Andrea Carandini, Paola Pitagora, Erri De Luca, Umberto Broccoli, Corrado Augias, Cinzia Tani, Marcello Veneziani, Federico Moccia, Mark Strand, Marida Lombardo Pijola, Ritanna Armeni, Vittorio Zucconi, Elisabetta Rasy, Daniela Brancati, Antonio Pennacchi, ecc.), presentazioni di libri, mostre, convegni, circoli di lettura, eccetera. Fra gli obiettivi della Biblioteca vi è quello di avvicinare i grandi Autori al pubblico, ma anche quello di promuovere i giovani scrittori che trovano nella Gino Pallotta una delle sedi più adeguate dove presentare i loro libri.
La grande varietà di proposte hanno reso la Biblioteca anche “luogo di aggregazione sociale” per la cittadinanza e per i villeggianti estivi e dei week end.  La storica palazzina progettata dall’arch. Pietro Aschieri e situata sul viale di ingresso di Fregene, ospita in maniera ideale il patrimonio librario e le tante iniziative culturali.
Per l’inaugurazione le bibliotecarie (Laura Battisti, Silvana Boscolo, Silvana Consalvo, Giovanna Di Maio, Regina Filippi, Gianna Martinelli, Donatella Narder, Marina Pallotta, Nicoletta Paternoster, Federica Ricci del Riccio, Giovanna Vignali) hanno predisposto un pomeriggio pieno di attrazioni. Sarà il Sindaco Mario Canapini con il suo saluto inaugurale, ad avviare le iniziative che prevedono:
-letture di Margot Sikabonyi, attrice italiana di grande talento,di padre ungherese e madre canadese; Margot recita in teatro, al cinema e in televisione; è diventata famosissima soprattutto per la fiction televisiva “Un medico in famiglia”;
-mostra “Sulla via delle Torri” a cura della Scuola Media Statale Leonardo Albertini, coordinata da Rossella Farinelli e Lucilla Gemini;
-mostra delle Medaglie del Laboratorio della Scuola Media Statale Leonardo Albertini di Torrinpietra, coordinata da Elisabetta Capriolo;
-momento musicale offerto dalla Scuola di Musica “La Pantera Rosa” di Fregene diretta dal Maestro Carmelo Iorio;
-uno spazio per i lettori più piccoli gestito dalla Biblioteca dei Piccoli di Maccarese;
-uno spazio espositivo a cura della Scuola Elementare Marchiafava di Maccarese;
-esposizione di lavori di cucito creativo a cura dell’associazione “Amaranto”.

L’Unione Europea definisce le Biblioteche “istituzioni della memoria” perché conservano e gestiscono un patrimonio ampio e di inestimabile valore. La Biblioteca è parte del sistema dell’informazione e dell’educazione di Fregene e del Comune di Fiumicino e svolge un ruolo sociale e culturale di grande responsabilità perché fa conoscere e rende accessibili molteplici documenti che rappresentano le testimonianze durevoli della storia, della cultura, della società. La Biblioteca è da considerarsi al pari di un “bene culturale” e come tale va tutelata e valorizzata nel tempo.
Fregene, con la Biblioteca Gino Pallotta, ha lo spazio più idoneo per la Cultura e lo Svago.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli