21 settembre 2017

Botti di Capodanno, animalisti chiedono il divieto

botti cani

Le associazioni animaliste A.V.A.R. “Il Faro” onlus di Fiumicino, A.D.A. di Fregene e “Il Rifugio” di Aranova, chiedono al Sindaco di Fiumicino Esterino Montino, attraverso un raccolta firme, “dal 29 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016, il divieto, su tutto il territorio comunale, di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, e oggetti similari”. “Come Presidente della Commissione Diritti e Tutela degli Animali non posso che condividere la raccolta firme delle associazioni e dei volontari animalisti per chiedere al sindaco Montino un Ordinanza Sindacale che vieti nel Comune i botti a capodanno – dice Maurizio Ferreri – Ormai sono molti i Comuni che si sono adeguati a questo tipo di divieto, uccidere o ferire persone e animali solo per divertimento non ha mai avuto un senso. Ogni anno migliaia di animali rimangono uccisi o impazziti proprio dal forte rumore provocato dallo scoppio dei petardi e fuochi d’artificio. Come Commissione abbiamo protocollato e consegnato all’Assessore Daniela Poggi un documento da portare in Giunta dove si chiede l’inserimento nel regolamento comunale dei diritti degli animali il divieto ad usare fuochi d’artificio petardi e simili nel comune di Fiumicino. Su questo tema si deve iniziare un discussione che spero porti ad un risultato finale condiviso da tutti. Il nostro obiettivo deve essere quello di insegnare alle nuove generazioni il rispetto dell’ambiente e di chi ci vive. Sicuramente esistono alternative e possiamo ugualmente festeggiare senza dover per forza sparare dei botti”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli