22 ottobre 2017

Brando candidato in “Destinazione Futuro”

Ci scusiamo con il candidato per il disguido causato da un cambiamento all’ultimo minuto nella composizione della lista che non ci ha permesso di correggere in tempo l’errore prima della stampa del giornale. Per ovviare all’inconveniente e dare la giusta visibilità alle idee e alla biografia del candidato, ora presente in lista al numero 24, pubblichiamo un ritratto a cura dello stesso:

Linee programmatiche

Pubblica amministrazione e governo del territorio: Sviluppo omogeneo del territorio: maggiore attenzione alle frazioni e potenziamento delle risorse presenti, incentivando i dibattiti sociali per relazionarsi pubblicamente con i residenti riguardo i  progetti amministrativi di forte impatto per la collettività.

Cultura, ristorazione e turismo: Settori strettamente legati fra loro, linfa vitale del nostro litorale: Potenziare tali realtà, favorendo esercenti, consumatori e residenti. Creare spazi e strutture che possano ospitare rassegne culturali ed eventi dedicati allo spettacolo dal vivo, senza tralasciare l’attenzione alle attività sportive, che potranno costituire un momento di aggregazione per i cittadini. Sviluppare inoltre manifestazioni con cadenza annuale, che promuovano le eccellenze territoriali.

Viabilità, mobilità e trasporti: Potenziare il piano d’illuminazione, incentivare la manutenzione del manto stradale, promuovere piani per contrastare il traffico, e la sosta selvaggia, aumentare i servizi di trasporto da/verso Roma, per raggiungere i siti balneari più facilmente. Riservare inoltre attenzione al pendolarismo.

Esperienze significative

Fin da adolescente mi dedico alla politica attraverso la rappresentanza studentesca, ottenendo ottimi riscontri. Sono laureando in Giurisprudenza presso Università degli Studi Roma Tre e, nel 2008,vengo eletto nel Consiglio di Facoltà e nel Consiglio degli Studenti. Nel Maggio del 2010 sono candidato per il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi Roma Tre, ottengo l’elezione con 832 preferenze nominali divenendo il primo degli eletti sull’intero Ateneo. Durante il mandato in CdA sono membro di diverse commissioni di gestione, fra cui la Commissione bilancio e la Commissione Forniture e Servizi. Il consenso  è sempre stato il punto fondamentale della mia politica, poiché implica che le persone abbiano investito il loro voto su di me. Il mio impegno risiede nel non deludere tutti coloro che mi sosterranno, mantenendo sempre viva la mia disponibilità.Proprio per dare attenzione al territorio, nasce ora  Giovani per Fiumicino, un progetto che vuole raccogliere entusiasmo ed idee, ascoltando tutti coloro che vorranno sostenerlo e farne parte, per essere attori attivi della politica locale, andando oltre  il risultato delle  elezioni, oramai alle porte e, costituire un punto di riferimento costante, capace di dialogare con la cittadinanza e gli Enti Locali.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli