23 settembre 2017

“#bring back our girls”

L’iniziativa è nata per chiedere la liberazione delle oltre 200 giovani rapite da Boko Haram il 15 aprile da una scuola nello Stato nord-orientale di Borno in Nigeria. Alla campagna hanno già aderito importanti personaggi nazionali e internazionali del mondo politico e culturale, che si sono fatti ritrarre con il cartello icona con la scritta preceduta dall’ashtag ‘#’ in uso su Twitter: tra loro la first lady Usa, Michelle Obama, e il primo ministro britannico, David Cameron. “Aderire a questa campagna – spiega il sindaco Montino – è, prima di ogni altra cosa, un gesto di umanità. È orribile e profondamente sbagliato ciò che sta accadendo alle giovani ragazze nigeriane nel loro Paese, e chiunque difenda i valori della pace e della giustizia non può che supportare con convinzione questa battaglia”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli