21 settembre 2017

Buche: e le altre voragini?

Il sindaco, Mario Canapini, nella sua ordinanza del 18 dicembre scorso era stato chiaro: <<iIl 18 novembre 2004 è stata stipulata la convenzione urbanistica tra il Comune e le società Imbcap ed Ares 2002 Spa – si legge nel testo – all’articolo 8 restano a carico delle due società gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su tutte le strade di Fregene. Visto che i nubifragi dei giorni scorsi hanno provocato su tutto il comprensorio ingenti allagamenti e seri danni al manto stradale, l’amministrazione ordina alle società di provvedere agli obblighi assunti entro il termine perentorio di giorni 10 dalla notifica>>. Tra gli interventi richiesti immediatamente <<quelli necessari ad assicurare il ripristino della funzionalità dei pozzetti per il deflusso delle acque meteoriche, il ripristino del manto stradale dove ci sono buche che possano causare pericolo alla circolazione e la sistemazione della viabilità pubblica davanti alla scuola San Giusto in via Portovenere>>. Finora la società Ares 2002 è “intervenuta”, e già questa sembra una parola grossa, solo in una porzione di via Ortona e viale Sestri Levante. Attendiamo fiduciosi il resto della messa in sicurezza. Altrimenti vorrà dire che la nuova Convenzione già non funziona e bisognerà trarne tutte le conseguenze…

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli