22 ottobre 2017

Calendari, tutte le partite del Fregene e del Maccarese

Come ampiamente previsto il Maccarese di Riccardo Firotto, e del neo direttore sportivo Bernardo Jannicelli, è stato inserito nel girone A del massimo campionato regionale e dovrà vedersela con compagini di tutto rispetto, e di grande tradizione, per centrare l’obiettivo di una tranquilla salvezza che consenta alla società di mantenere la categoria. Avvio molto impegnativo con i biancazzurri che dopo aver incontrato la fortissima Aprilia in casa, andranno a far visita al Marta e al Centro Italia di Rieti, in rapida successione prima di chiudere il mese di settembre all’Emilio Darra contro l’Anziolavinio. Ostia Mare, Latina, Pomezia e Fidene sono le altre squadre favorite della vigilia per lottare per il salto in serie D. Incuriosiscono poi i derby con Fiumicino, Santa Marinella, Pescatori Ostia, probabilmente con Marco Del Vecchio nelle file della compagine del borghetto di Ostia, e le sfide di sempre con Cecchina, Nuovo Tor Tre Teste, Tanas Casalotti, Divino Amore, Torri in Sabina e Flaminia Rignano. Sempre girone A, ma di Promozione per il Fregene di Claudio Fazzini, autore di un ottimo pre-campionato fino ad ora. Molte le trasferte nel viterbese, quindi, con inizio lontano dalle mura amiche sul campo del Corneto Tarquinia, doppio confronto interno contro Monterosi, una delle rivali più accreditate, e Fabrica Carbognano, e ultima gara del primo mese di campionato a Soriano del cimino contro i locali retrocessi come il Fregene lo scorso anno dal campionato di eccellenza. Canepina, Latera, Foglianese, Bagnoregio, Corchiano, Montefiascone e Pianoscarano, oltre a Torreinpietra,  Anguillara, Tolfa, l’altra squadra di Casalotti, Vis Aurelia e Ladispoli, altra nobile decaduta, le avversarie che contenderanno ai biancorossi fregenesi il successo nel girone, unico obiettivo dichiarato della società per quello che, oltre a celebrare il 60enario della fondazione del sodalizio, dovrà essere l’anno della rinascita per Filippi e compagni. Si inizia a fare sul serio quindi dal 7 settembre, con il Fregene che dovrà disputare i primi impegni casalinghi in campo neutro, probabilmente proprio a Maccarrese,  per il protrarsi dei lavori di ristrutturazione dell’impianto dell’Aristide Paglialunga. Per quel che riguarda la fase regionale della coppa Italia, quest’anno divisa per categorie, il Maccarese dovrà vedersela in casa con il Palestrina del fortissimo bomber, ed ex biancazzurro, Stefano Tajarol e in trasferta col ripescato Santa Marinella in un triangolare con partite di solo andata. Per il Fregene invece doppio confronto diretto con andata in trasferta contro il Real Finanza Riano. (Lorenzo D’Angelantonio)

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli