24 settembre 2017

Canapini ritira la delega a Boccaccini

Un messo comunale ha prima telefonato e poi raggiunto Boccaccini per consegnarli la revoca della fiducia. Il ritiro della delega va letto in un quadro più ampio, quello dell’attrito nato, tra il sindaco e parte della maggioranza, con il gruppo che fa riferimento ad Anselmo Tomaino, consigliere comunale e provinciale, di cui Boccaccini era espressione diretta. Tomaino, insieme a Roberto Sabelli e Anacleto Buggini, da mesi è in contrasto con la posizione del primo cittadino e del resto della compagine che lo sostiene sul tema della linea politica generale. La resa dei conti è ora iniziata e non è detto che questo sarà l’ultima mossa. Difficile dire chi sarà il sostituto di Boccaccini, si riaprono ora molti movimenti interni e un nuovo equilibrio di fatto ancora non esiste. L’effetto domino potrebbe esserci, anche se il sindaco ha più volte ribadito di non volere apportare sostanziali modifiche alla Giunta. (Produzione riservata

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli