23 settembre 2017

Cavalca ferrovia, il new jersey fa discutere

…che si sta effettuando al centro della carreggiata: un new jersey fatto di mattoni! Se alla base vi fossero motivazioni di sicurezza, perché allora non posizionare dei moduli in cemento armato già pronti e più resistenti? Perché non utilizzare i nostri soldi per tenere pulito e accessibile ai pedoni e ai ciclisti il lato pedonale del cavalcavia? I nostri anziani, abitanti in prevalenza in questo quartiere, non possono utilizzare le biciclette per recarsi alla posta o in qualsiasi altro luogo dal momento che i due sottopassi ferroviari, che versano in condizioni indecenti, sono muniti solo di scale e non di uno scivolo e si è costretti a pedalare sulle corsie del cavalcavia. L’estate il flusso di moto e motorini che si recano al mare raggiunge livelli incredibili, per questo un bel muro al centro della carreggiata lo trovo alquanto pericoloso. Sono demagoga e populista o cittadina di buon senso?”.Paola Ferrari

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli