19 ottobre 2017

Ciclabile, si comincia a vedere

Ciclabile 2 m

Sono già a buon punto i primi duecento metri di quello che alla fine sarà uno dei percorsi ciclabili più lunghi del Comune di Fiumicino. Ieri gli operai hanno tolto le protezioni e hanno steso la resina rossa che ricopre la pista, grazie alle condizioni meteorologiche favorevoli che ci sono state tra fine novembre e l’inizio di dicembre la ditta che si è aggiudicata l’appalto, la Stradaioli Srl, ha cominciato a delineare quella che sarà l’opera finale. Basta fare una passeggiata nella zona sud, da piazzale Pedaso verso nord, per verificare come il cantiere aperto sia in pieno fermento. Il marciapiede comincia a prendere forma, sono state anche posate le prime pavimentazioni che distingueranno le diverse aree, quella pedonale, la ciclabile e i passi carrabili davanti agli stabilimenti.
Ricapitoliamo le caratteristiche dell’intervento per la zona sud: verrà realizzato un marciapiede rialzato davanti agli stabilimenti balneari, a filo con le recinzioni, arriverà un marciapiede largo 5,5 metri, la cui prima parte di 2 metri, sarà riservata alla passeggiata pedonale, un cordolo e una colorazione dell’asfalto diversa la separeranno dalla pista ciclabile che sarà larga 2,5 metri, mentre la parte finale, la più esterna sarà ampia un metro e diventerà un’aiuola verde con impianto di irrigazione interrato. Dal marciapiede partirà la nuova carreggiata ampia 7 metri, quindi, tra la strada e la macchia mediterranea, verranno creati nuovi parcheggi e rinnovata la pubblica illuminazione.
Tutto questo da piazzale Pedaso fino all’Aeronautica Militare, in prossimità di via Cattolica, tratto in cui lavori finiranno in primavera. Così, per la prossima stagione il degrado del lungomare sud sarà solo un brutto ricordo.
Per quanto riguarda il resto del lungomare, come detto in precedenza “per dare continuità e funzionalità sia ambientale che turistica al lungomare la riqualificazione sarà completa da sud a nord, senza alcuna interruzione”, ha ribadito il sindaco. Quindi la passeggiata continuerà davanti al Cocco Loco, al Villaggio Mammolo, per poi ricollegarsi al lungomare davanti al Riviera e proseguire verso nord, fino al Villaggio dei Pescatori. Ovviamente la spesa finale sarà più alta rispetto al primo progetto che si interrompeva tra via Viserba e via Numana, non prevedeva la passeggiata dal Sogno del Mare fino al Villaggio dei Pescatori compreso. Rispetto a 1,6 milioni di euro già disponibili, di cui 1,2 a carico della Regione e il resto del Comune, servono altri 600 mila euro che la Pisana ha già ufficiosamente reso disponibili e che entro la fine dell’anno verranno formalizzati.
In questo modo, già dopo le feste, si potrà partire con l’apertura del secondo cantiere a Fregene Nord con i lavori che interesseranno il tratto dal Sogno del Mare verso sud. Per partire con il Villaggio dei Pescatori, successivamente, serviranno le autorizzazioni paesaggistiche previste, considerato che l’area ha vincoli aggiuntivi, ma le richieste sono già state inoltrate.

 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli