22 settembre 2017

Cinema per noi, “Vai e Vivrai” il 2 dicembre

vai-e-vivrai-film

L’Associazione Culturale L’Albero e la Pro Loco di Fregene-Maccarese, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Fiumicino e della Maccarese Spa, per la rassegna “Cinema per Noi” venerdì 2 dicembre alle ore 21 presentano il film “Vai e vivrai” (diretto da Radu Mihăileanu) per il tema “diritti e rovesci”. Appuntamento alla Casa della Partecipazione in via del Buttero 3 a Maccarese.

La trama:

Africa, 1984. Il Mossad, il servizio segreto israeliano, sta organizzando la cosiddetta “Operazione Mosè” che, con la collaborazione della CIA e dell’NSA statunitensi, ha come obiettivo il trasferimento in Israele di un folto gruppo di ebrei etiopi (i “Falascia”), un gruppo di origine assai remota, facendoli passare attraverso dei campi profughi in Sudan. In uno di questi campi vive insieme alla madre un bimbo anch’egli etiope, ma cristiano. Un giorno, una madre ebrea perde il figlio ammalato, Schlomo, e la madre del bambino cristiano, che comprende come la possibilità di sopravvivere in quel campo profughi sia quasi nulla per il figlio, lo affida alla donna ebrea, sperando che, quando gli agenti del Mossad arriveranno, il “nuovo” Shlomo possa fuggire dal campo fingendosi ebreo. Il trucco funziona, e il bambino riesce ad arrivare in Israele. Qui, adottato dalla famiglia Harrari, cresce in mezzo alle guerre, all’amore per una ragazza (Sarah), agli studi religiosi e al disprezzo che alcuni (tra cui il padre di Sarah) hanno per lui (perché è nero). Tuttavia, pur essendo abbastanza felice, sente fortemente il desiderio di tornare dalla madre, rimasta in Sudan, e gli pesa molto il segreto di non essere ebreo. In seguito, si trasferisce a Parigi per studiare Medicina, per poi tornare in Israele dove sposa Sarah. Alla fine trova il coraggio di dire la verità ai propri familiari, e nel finale della pellicola lo si vede tra i Medici senza Frontiere rincontrare l’anziana madre: il suo sogno di ritrovarla e riabbracciarla viene così coronato.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli