22 settembre 2017

Come con Mamma, la verità sulla chiusura

come con mamma

Cara Redazione di Qui Fregene, “il paese è piccolo e la gente mormora”. In questi ultimi mesi, l’Associazione Come con Mamma ha avuto modo di verificare sulla propria pelle quanta verità ci sia nei detti popolari. Adesso però tocca a noi, Francesca, Susanna e Silvia, raccontare come DAVVERO stanno le cose, sperando di riuscire ad arginare altre chiacchiere prive di fondamento. A fine marzo, in seguito a un controllo ASL, abbiamo dovuto bloccare tutti i servizi che proponevamo poiché – probabilmente anche per nostra ingenuità – la struttura che ci ospitava, da ben cinque anni, non risultava a norma, almeno per quello che facevamo noi. Dal giorno dopo, abbiamo chiuso tutto, sfruttando il nostro nuovo “tempo libero” per cercare delle soluzioni alternative che, il prima possibile, ci permettano di lavorare in sicurezza e legalità. Il suddetto controllo è partito di prassi dalla ASL in seguito a una segnalazione per malattia infettiva. Tutti, bambini e staff, si sono sottoposti ai controlli organizzati direttamente dalla dottoressa della ASL (risultando tra l’altro perfettamente in salute). Tutti, tranne qualcuno che si è rifiutato. Ed è proprio questo “qualcuno” che va in giro vantandosi di averci denunciato e fatto chiudere poiché, a causa nostra, il figlio si sarebbe ammalato.
Noi ignoriamo se questa persona abbia fatto dei controlli privatamente e quali siano stati eventuali risultati medici, visto che non ha voluto comunicarcelo. Per quel che abbiamo potuto vedere, deduciamo che non ci siano stati ricoveri in ospedale e che quindi le persone in questione siano sane come pesciolini e stiano cercando semplicemente di crearci un danno (ci chiediamo poi perché, avendo avuto sempre rispetto e cortesia verso chi ha avuto a che fare con noi: offrendo servizi alle famiglie è il minimo che si possa fare…).
Invitiamo pertanto chiunque volesse avere informazioni su quanto accaduto a contattare direttamente noi (comeconmamma@libero.it). Diversamente saremo costrette a tutelarci nelle opportune sedi.
Grazie per lo spazio che ci avete dedicato.

Francesca, Susanna e Silvia – Associazione Come con Mamma

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli