22 settembre 2017

Controlli sui lecci, sanzioni e denunce contro capitozzature

capitozzatura-1

Dopo un lungo periodo di assenza sono ripresi i controlli sui tagli delle alberature di Fregene. Su richiesta di alcune associazioni, questa mattina Claudio Cinti, responsabile Verde privato del Comune di Fiumicino, ha fatto un sopralluogo per verificare le situazioni più critiche scoprendo, in totale assenza di richieste preventive alla pubblica amministrazione come previsto dal Regolamento comunale del Verde, tante irregolarità. “Sono stati individuati ben 37 lecci capitozzati e senza alcuna richiesta di potatura – spiega Cinti – ora insieme alla Polizia Locale individueremo i proprietari delle case per procedere con le sanzioni e con le denunce alla Procura della Repubblica”.
Senza nessuna forma di controllo nelle ultime settimane si sono verificati tanti tagli selvaggi che hanno danneggiato decine di piante. Si ricorda che prima di potare le piante bisogna inoltrare la richiesta all’Ufficio Ambiente del Comune indicando nel  modulo non solo l’immobile su cui fare l’intervento ma anche il nome della ditta che procede al taglio e la sua regolare iscrizione alla Camera di Commercio. Una regola adottata proprio per scoraggiare le capitozzature delle piante rendendo “tracciabile” l’intervento, ma che senza controlli diventa inutile.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli