24 ottobre 2017

Da Firenze a Roma in risciò

Sono quattro ragazzi toscani che partiti il 18 maggio scorso, a bordo di un risciò chiamato El Poderoso, hanno intrapreso, e portato a termine, un lungo viaggio tra Toscana e Lazio per dimostrare non solo che un’altra mobilità è possibile, ma anche che lo slow travel e la slow mobility hanno i suoi vantaggi, fatti di socialità e armonia con il pianeta. “El Poderoso ha una velocità di crociera di circa 10/15 km orari – dicono i ragazzi – A questa velocità il mondo assume forme nuove, diverse, sconosciute alla maggior parte dei viaggiatori “non slow”. Lo slow-travel permette di notare il particolare lungo la strada, di respirare gli odori, di ascoltare i suoni che ci circondando approfittando in pieno di ogni istante del viaggio. “Il nostro obbiettivo è quello di arrivare a Roma pedalando su di un risciò a quattro posti per il 1 di Giugno 2013 in occasione della Critical Mass Interplanetaria, meglio conosciuta come Ciemmona”, dicevano i ragazzi alla partenza. I quattro hanno transitato anche a Maccarese e Aranova, destarndo molta curiosità tra i cittadini. La Critical Mass Interplanetaria è un’enorme manifestazione a pedali con migliaia di biciclette che per un giorno si ritrovano per pedalare insieme nelle strade della capitale per ricordare a tutti che un modo diverso, più sano, sicuro e sociale di muoversi, scoprire e vivere la città è possibile. A Matteo, Lorenzo, Luca e Benedetta l’impresa è riuscita.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli