20 settembre 2017

Demolizione ponte Passoscuro, Pro Loco contro

“Con questa ordinanza – ha dichiarato il Presidente della Pro Loco di Passoscuro, Gilberto Figus – il sindaco del Comune di Fiumicino ha dato un vero e proprio schiaffo ai cittadini che lo hanno eletto. Siamo molto delusi. Ho anche personalmente chiesto le dimissioni dell’assessore Boccaccini proprio a dimostrare la sua coerenza e la sua contrarietà ad un intervento del Comune scellerato e di certo non lungimirante”. Oltre ai soci e agli incaricati della Pro Loco, hanno partecipato alla riunione l’assessore alla Mobilità del Comune di Fiumicino, Luigi Boccaccini, il presidente del Comitato Cittadini Palidoro, Paolo Sbraccia, il rappresentante degli stabilimenti di Passoscuro e Maccarese, Valerio Landi, il Presidente dell’associazione “Passoscuro nel Web”, Silvia Dell’Aglio, e alcuni commercianti  e cittadini di Passoscuro. “I lavori di abbattimento del Ponte di via Filippo Cuggiani, in corso in queste ore – continua il comunicato – rappresentano un grave pericolo non solo per la quotidiana viabilità, ma rischiano di paralizzare letteralmente il traffico di tutta l’area. Attualmente, il ponte in questione rappresenta l’unica immissione sulla via Aurelia in direzione della Capitale alternativa ad un altro piccolo ponte, quello di via Tre Denari. La preoccupazione maggiore è che centinaia di automobili, pullman e scuolabus siano costretti ogni giorno ad un passaggio obbligato che certamente non garantisce la sicurezza e la scorrevolezza del traffico. In particolar modo, spaventa l’attuale condizione del Ponte di via Tre Denari, da molti giudicato poco sicuro e bisognoso di interventi di ristrutturazione. Ma spaventa anche il tappo che si verrebbe a creare per l’impianto semaforico che regola il senso alternato sul ponte, e a cui è gia riservato il compito di ordinare il traffico delle automobili diretta da e verso Fregene, Maccarese, Passoscuro e Roma… Se pure l’abbattimento del ponte rappresenta da molto tempo un intervento necessario, a causa del pericolo di esondazioni di Rio Palidoro, è impensabile, si legge nei verbali, che i lavori inizino prima che sia definita una valida soluzione alternativa, e senza che sia previsto alcun progetto urbanistico. Nei prossimi giorni, di punto in bianco, numerosi automobilisti diretti verso la Capitale saranno costretti a fare marcia indietro per raggiungere l’altro sbocco sulla via Aurelia. Le previsioni per la stagione estiva, specialmente in coincidenza con le manifestazioni della Pro Loco di Passoscuro e gli altri eventi che tradizionalmente richiamano visitatori da tutto il Litorale, sono delle peggiori. Il traffico che affollerà le principali arterie di tutta l’area si riverserà anche nelle vie centrali di Passoscuro, rendendo complicati anche gli spostamenti quotidiani come il recarsi a scuola o nei posti di lavoro… Se il Comune di Fiumicino avesse lavorato con maggiore sensibilità, avrebbe dato tempestivo avviso a tutti i cittadini con appositi annunci e comunicati stampa, e si sarebbe già impegnato ad approvare l’edificazione di un altro ponte o di una via alternativa.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli