24 settembre 2017

Depuratore in tilt, liquami sulle strade

Depuratore_in_tilt_2_m

Per un problema elettrico uno dei motori del depuratore gestito dall’Acea si è fermato e non è più ripartito. Risultato, tutta la rete fognaria a ridosso del depuratore, che si trova proprio dietro al Villaggio dei Pescatori a fianco della sponda del fiume Arrone, è tracimata uscendo fuori dai tombini e allagando la strada. Viale Tirrenia si è così trasformata in una fogna a cielo aperto, un canale di acqua putrida che zampillava da tutti i chiusini ma anche da alcune condutture che scaricavano sulla strada sterrata che porta alla Torre di Maccarese. Anche l’interno del depuratore era completamente allagato, i chiusini dei tombini più vicini all’entrata erano tutti saltati mettendo in serio pericolo il passaggio delle auto.
Un clamoroso fuori servizio che ha riempito l’area naturalistica di miasmi, proprio lungo il canale dei liquami, infatti, c’è l’ingresso dell’Oasi Bosco Foce dell’Arrone del Wwf. Sono intervenuti i carabinieri e i volontari della Protezione civile di Fregene chiamati dai residenti, a loro gli operai del depuratore hanno spiegato del fuori servizio e dell’emergenza che si era creata. “Da due giorni vedevamo continuamente automezzi della manutenzione fare su e giù a controllare l’impianto come se ci fossero già problemi di intasamento della rete – commenta Maurizio Mastino del noto ristorante del Villaggio dei Pescatori – bisogna dire che quel depuratore ha sempre creato problemi e che nessuno li ha mai voluti risolvere definitivamente”.

Depuratore_in_tilt_3_m

Problemi anche alle abitazioni circostanti, quelle che si trovavano al livello della fogna si sono allagate. Ne ha fatto le spese anche la villa del cantante Daniele Silvestri: tutta la parte posteriore del giardino è finita sotto 30 centimetri di liquami. Un bel danno anche perché proprio in quel punto erano in corso lavori di ripavimentazione, ora completamente da rifare. Si spera che il fuori servizio non abbia avuto conseguenze ulteriori  sull’ambiente, in particolare sull’Arrone e quindi sul mare dove sfocia il fiume.

Depuratore_in_tilt_4_m

E ieri in tarda serata, in coincidenza con l’arrivo di una squadra della manutenzione, alla fine i motori dell’impianto sono ripartiti e l’emergenza è lentamente rientrata. Nell’abitazione allagata è intervenuta una autobotte che ha aspirato il liquame. Questa mattina alle 8.00 anche viale Tirrenia era tornata alla normalità, una transenna nell’ultimo tratto di strada davanti all’ingresso del depuratore, sopra un tombino, e un acquitrino di liquido sullo sterrato davanti alla Torre di Maccarese, erano le ultime tracce della giornata di passione che si è consumata.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli