21 ottobre 2017

Differenziata, lontani dall’obiettivo

“Le possibilità sono solo due: o la nostra Amministrazione comunale non ha capito realmente cosa sta succedendo sulla differenziata in ciascuna località e quindi aspetta che passi l’estate per mettersi a lavorare, oppure, come sarebbe doveroso, i responsabili del settore stanno lavorando come matti per adottare a Settembre una serie di azioni straordinarie per rimettere la macchina in carreggiata – dicono i membri del Comitato – Altro, ad oggi non possiamo ipotizzare, dato che siamo ancora in attesa dei documenti richiesti da oltre un mese e di un confronto con l’Ass.ra Ambrosini su una serie di questioni, tra cui la differenziata. Molte cose sono state dette, alcune fatte, alcune solo annunciate e riannunciate. Ci piacerebbe sapere se si stanno effettuando i famosi controlli incrociati tra le utenze dei servizi (Enel, gas, acqua, telefono) e le utenze TARSU di coloro che non hanno ritirato i mastelli, fra tutte le utenze dei predetti servizi e i residenti che non sono a ruolo Tarsu, se sono stati presi contatti certi con i proprietari delle seconde case, se gli Uffici Comunali a fronte di qualsiasi richiesta allo sportello, sia anche un semplice certificato, sono in condizione di eseguire il controllo di regolarità dell’iscrizione TARSU… insomma qui ci potremmo sbizzarrire nel progettare tipologie di controlli semplici ed utili a stanare gli evasori. Vorremmo anche sapere se i cestini gettacarte sono stati installati, ed in che numero, in particolare nelle località, avviate al porta a porta, dove sono stati tolti i cassonetti; se sono stati inviate al domicilio le lettere di avviso, ad esempio per Fiumicino Paese che dovrebbe partire a Settembre; e quali altri provvedimenti sono stati presi per Agosto a Fregene, Focene, lungomare di Maccarese, località dove si sono evidenziate le inefficienze della differenziata durante questa calda estate. Vorremmo sapere se, per le località di Aranova, Palidoro, Tragliata, Tagliatella, Testa di Lepre, che dovrebbero passare al porta a porta entro ottobre, è in corso la campagna informativa che, assolutamente carente nelle località già passate al porta a porta, è essenziale per la riuscita. Infine, se il traguardo del 45% di differenziata, come stabilito dal progetto provinciale, è stato raggiunto a termine luglio 2013 (noi calcoliamo circa il 15% a Maggio). Lo scorso anno abbiamo formalmente diffidato l’allora sindaco Canapini ad assumersi tutte le responsabilità derivanti dal mancato raggiungimento del 65% di differenziata al 31/12/2012, oggi ribadiamo i contenuti della diffida al Sindaco Montino, considerato inoltre che il comune dovrà passare dalla TARSU alla TARES (gran miscuglio di tasse per servizi diversi), che, sembra, comporterà un incremento della tassa fra il 15/20% rispetto all’ attuale, a cui potrebbero sommarsi anche l’aumento delle sanzioni derivanti dall’eventuale fallimento della raccolta differenziata. Ci siamo battuti e ci batteremo per la differenziata, è una questione di civiltà in primo luogo, ed una questione di rispetto delle leggi nazionali, un doveroso stop allo spreco di risorse. Noi cittadini ci aspettiamo che l’Amministrazione comunale faccia al più presto quei passi che consentano di correggere le inefficienze emerse, dovute in massima parte ad eredità della Giunta precedente, ma oramai che è passato un mese e mezzo dall’insediamento della nuova Giunta e le criticità ed i rischi oggi riscontrati erano noti anche prima e durante la campagna elettorale. Non accettiamo, quindi, che sul problema non ci sia la giusta massima attenzione. Noi ci battiamo e ci batteremo per una differenziata fatta per bene, ci battiamo e ci batteremo per arrivare a percentuali che ci consentano di evitare di incorrere in sanzioni economiche per il mancato raggiungimento degli obiettivi. Riteniamo che in questo momento l’amministrazione sia in grande confusione e non abbia chiaro cosa fare. Sollecitiamo quindi che in Agosto si lavori sul tema e che da Settembre ci sia un cambio di passo. Serve che su questo tema si tenga un dibattito serio e trasparente, chiediamo un consiglio comunale straordinario, da tenersi ai primi di settembre, dove la nuova Amministrazione dovrà presentare alla città le soluzioni che intende adottare per risolvere i problemi emersi. Il tempo degli annunci è finito, servono atti concreti! È ciò che i cittadini chiedono! Ci vediamo a Settembre in Consiglio Comunale”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli