23 ottobre 2017

Diritti di imbarco, al Comune 5,2 milioni di euro

Quest’ultimo provvederà a girarla alle Città Aeroportuali in due tempi: maggio e settembre. “L’incremento dell’importo, raddoppiato rispetto ai due anni precedenti, è dovuto all’aumento del movimento passeggeri registratosi nello scalo aereo ed al recupero di somme non versate in passato”. Commenta il Sindaco Mario Canapini il quale nella veste di Presidente dell’ANCAI, Associazione Nazionale Comuni Aeroportuali Italiani, riuscì nel 2004 a far ottenere in favore dei Comuni Aeroportuali il riconoscimento di una quota dei diritti di imbarco.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli