17 ottobre 2017

Domani al via la stagione balneare

Un provvedimento studiato ad hoc per la tutela dei cittadini che intendono recarsi su tutta la costa della Città e per consentire ai concessionari delle strutture balneari di poter svolgere l’erogazione dei servizi sulla spiaggia in tutta sicurezza. Gli stabilimenti dovranno aprire le strutture alle 9,00 e chiuderle tra le 19,00 e le 20,00, fatta salva la possibilità di protrarre l’apertura dei servizi commerciali accessori quali bar, ristoranti fino all’orario consentito dalla normativa comunale vigente. Mentre l’orario di balneazione, durante il quale il primo cittadino ha disposto l’obbligo dei servizi di assistenza e di primo soccorso senza soluzione di continuità, va dalle ore 9,30 alle ore 19 di ogni giorno.  Importante è l’obbligo imposto ai concessionari di consentire il libero, gratuito accesso e transito, durante l’orario di apertura, esclusivamente per raggiungere la battigia anche al fine della balneazione. Inoltre a mantenere e far mantenere libera e sgombra la fascia di arenile di 5 metri adiacente la battigia sulla quale non possono essere sistemate attrezzature balneari anche se mobili. Così come è obbligo dei concessionari la pulizia degli arenili e dello specchio acqueo immediatamente prospiciente la battigia, riservare spazi e servizi igienici per i cittadini disabili e rispettare i criteri stabiliti per il posizionamento di ombrelloni e lettini al fine di non intralciare la circolazione dei bagnanti e degli addetti al soccorso. Restano fermi per i bagnanti i divieti di compiere atti o giochi che possano costituire pericolo o arrecare molestie ai bagnanti, accendere fuochi o fornelli sull’arenile, condurre o far permanere qualsiasi tipo di animale, anche se munito di guinzaglio o museruola ad eccezione delle unità cinofile di salvataggio al guinzaglio se accompagnate da personale istruttore munito di brevetto in corso di validità ed i cani adibiti al servizio di guardiania nell’orario di chiusura al pubblico delle strutture balneari. Inoltre, al fine di non arrecare disturbo ai residenti nelle abitazioni adiacenti gli arenili, è vietata ogni attività che produce rumore ivi compresa la riproduzione musicale dalle ore 13 alle 16 e nelle fasce orarie destinate al riposo.“Abbiamo previsto – ha dichiarato il sindaco Mario Canapini – anche la possibilità di rilasciare autorizzazioni temporanee nelle aree demaniali marittime non in concessione, per lo svolgimento, durante la stagione balneare, di manifestazioni quali giochi, spettacoli e attività sportive o ricreative per la durata massima di due giorni. Tutti i cittadini, associazioni che volessero intraprendere iniziative di questo tipo devono far pervenire richiesta all’amministrazione entro 20 giorni dalla data stabilita per l’evento. Inoltre abbiamo altresì previsto per i concessionari la possibilità di svolgere attività elioterapica dal 1 ottobre fino alla successiva riapertura della stagione balneare. Iniziative queste che mirano a far vivere appieno il nostro litorale che, oltre per la balneazione, può essere luogo di incontro, socializzazione e che offre benefici per la salute”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli