20 settembre 2017

Donna uccisa dal treno, inferno sulla Fl5

stazmac2

Nella giornata di ieri si è scatenato l’inferno sulla linea ferroviaria Fl5 dopo che la circolazione dei convogli è stata sospesa intorno alle 11.20 per l’investimento mortale in prossimità della stazione di Torrimpietra – Palidoro. Ad essere investita e uccisa dal treno regionale veloce 2337 Pisa-Roma sembra sia una donna sui 45 anni residente nel comune di Fiumicino. Sulle cause dell’incidente sta indagando la Polfer, ma non si esclude che il gesto possa essere stato volontario. La circolazione ferroviaria è stata così bloccata tra le stazioni di Ladispoli e Maccarese, con conseguenze disastrose. Il Frecciabianca 9763, limitato a Ladispoli, ha portato al ritardo di 235 minuti. Altri 3 Frecciabianca hanno registrato ritardi fino a un’ora, tre Intercity hanno viaggiato con ritardi tra una e quattro ore e 14 Regionali da 30 minuti a circa due ore. Sei Regionali sono stati cancellati e altri 15 sono stati limitati nel loro percorso. Trenitalia nei due snodi di Maccarese e Ladispoli ha istituito delle navette per accogliere tutti i passeggeri rimasti bloccati. Ma per servirsi di questo servizio d’emergenze è stato un calvario. C’è chi per riuscire a salire su una navetta a Maccarese ci ha impiegato due ore. Poi, intorno alle 18.30, dopo il nulla osta dell’Autorità giudiziaria la circolazione è stata riattivata.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli