21 ottobre 2017

Due serate di fine agosto da ricordare

Due serate di fine agosto da ricordare

Fregene per due giorni è tornata ad essere la Fregene di un tempo. Dal pomeriggio fino a mezzanotte inoltrata la Pineta Monumentale si è animata di cittadini e villeggianti che hanno passeggiato tra gli stand degli esercizi commerciali e gastronomici del territorio ed hanno assistito alle straordinarie esibizioni di cavalli di razza e di arcieri a cavallo venuti appositamente per l’occasione su invito del Centro Ippico di Fregene “Il Branco” dei fratelli Umberto e Marco Scotti. La Biblioteca dei Piccoli di Maccarese ha coinvolto i bambini con letture mirate a secondo dell’età e la Biblioteca Gino Pallotta ha esposto alcuni dei suoi libri. La sera più di mille persone hanno poi assistito, partecipando calorosamente, agli spettacoli dei Vianella (venerdì 28 agosto) che hanno confermato la loro grande professionalità e (sabato 29 agosto) di Mogol, mostro sacro della musica accompagnato da un grandissimo Andrea Mingardi: Mogol il poeta e Andrea Mingardi, blues-man on the road, hanno intrapreso insieme un viaggio in cui le canzoni rappresentano la colonna sonora della vita di tutti noi. Lo show ha attraversato cinquant’anni di storie, eventi e cambiamenti che hanno segnato la nostra esistenza. Al termine dello show il pubblico si è alzato in piedi in un’ovazione corale: poi, tutti insieme, con la base musicale della band, si è scatenato in una sorta di Karaoke collettivo. All’inizio dello spettacolo il Presidente della Pro Loco Fregene-Maccarese Giovanni Bandiera ha salutato il pubblico e ringraziato quanti hanno partecipato e ha lasciato la parola all’Assessore al Bilancio del Comune Arcangela Galluzzo che ha espresso la sua gioia nel vedere tanta partecipazione, tanto entusiasmo e la pineta viva e accogliente, magnifica ancora una volta, grazie alla sapiente illuminazione notturna che ne esaltava la magnificenza e il suo pregio.  Giovanni Bandiera, nel commentare con entusiasmo il risultato, si è lasciato sfuggire un “peccato che non abbiamo potuto fare di più: avevamo la possibilità di organizzare eventi estivi in questa meravigliosa pineta. Volevamo organizzare teatro di qualità, presentazioni di Autori e dei loro libri, iniziative per bambini, concerti, mostre e tanto altro ancora, ma non abbiamo avuto la possibilità… Speriamo per l’anno prossimo che il comune di Fiumicino sia più presente a Fregene e non perda l’occasione di riconsiderare le potenzialità che la Pro Loco, insieme alle Associazioni del territorio, potrebbero esprimere”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli