21 settembre 2017

Elezioni, l’analisi del M5S

“Il grande maestro Mario Monicelli, nella sua ultima, memorabile intervista, aveva pronunciato parole di fuoco sull’indole degli  italiani, che: “sono poco coraggiosi. Siamo sempre tutti pronti a  chinare il capo pur di mantenere il posto, di guadagnare, a  sopraffarci, a intrallazzare. Non c’è nessuna dignità, da nessuna  parte. È proprio la generazione che è corrotta, che va spazzata via – si legge nella nota –  Ora, se il Maestro ha ragione, ci troviamo nel paradossale impasse di  dover spazzare via una generazione di corrotti, ma di non avere il  coraggio per farlo, e i risultati di queste ultime consultazioni  europee sono lo specchio fedele di questa situazione. La paura ha  prevalso, e gli italiani hanno scelto il già noto, il rassicurante, la 
continuità. Poco importa se si tratta di continuità con mafia, lobbies, poteri occulti, scandali finanziari e vuote promesse roboanti. Il 40% degli italiani ha scelto la bianca camicia di Renzie. È tempo di riflettere, certo, e molto lo si farà nei prossimi giorni.  Ma vi sono alcune considerazioni che ci sentiamo di fare a caldo. Qui  a Fiumicino, infatti, il MoVimento 5 Stelle ha stravinto. In grande controtendenza con il dato nazionale, e dopo un anno di amministrazione di centro-sinistra, nel comune di Fiumicino il  Movimento 5 Stelle è passato dai 4300 voti dell’anno scorso agli oltre  9000 di questo anno. L’instancabile lavoro che la portavoce Fabiola Velli – unica opposizione credibile – compie ogni giorno per portare  fuori dal palazzo ciò che succede durante i consigli e le commissioni comunali, e la continua presenza sul territorio degli attivisti del gruppo M5S Fiumicino, a parlare, a informare e a farsi conoscere ha  sciolto le riserve, e dato ottimi frutti. Qui la paura non ha  prevalso, perché i cittadini sono stati coinvolti direttamente nel  processo di cambiamento, che così non ha spaventato. Questa è la prima  spiegazione di questo brillante risultato. La seconda spiegazione è una diretta conseguenza della prima: qui a Fiumicino il MoVimento 5 Stelle ha potuto giovarsi del supporto di  oltre 50 volontari che, in qualità di Rappresentanti di lista, hanno  vigilato sulle operazioni di spoglio, verificando fino all’ultima  scheda, controllando fino all’ultimo voto. A Fiumicino il MoVimento 5  Stelle è riuscito a coprire la quasi totalità delle sezioni di voto, e  ha potuto farlo grazie all’entusiasmo e alla partecipazione dei  cittadini. Qui a Fiumicino, il MoVimento 5 Stelle non ha “perso” neanche un voto. Contro tutti i denigratori, i critici di professione, i corvi e le  cornacchie che hanno cercato di sminuire, denigrare e ridicolizzare il nostro impegno e l’autenticità della nostra vocazione, permetteteci di prenderci questa piccola soddisfazione, e di offrirla in dono a chi, tra i nostri, oggi sente un sapore amaro in bocca. È da qui che si va avanti, da quella che è sempre stata la ricetta  fondante del MoVimento 5 Stelle: presenza capillare sul territorio, informazione, dialogo, scambio, coinvolgimento diretto delle persone, 
e occhi negli occhi con i cittadini. Se riusciamo a farci guardare  negli occhi, non potranno non vedere la carica rivoluzionaria della nostra onestà, e sempre più persone troveranno il coraggio di cambiare”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli