26 settembre 2017

Erosione, Balnearia chiama la Regione

“Le forti raffiche di vento e la corrente marina degli ultimi tre giorni- dichiara Simonetta Mancini, Presidente di Balnearia Litorale Romano, aderente al sistema Federturismo Confindustria-  non hanno risparmiato il litorale di Fregene sud, presentatosi all’avvio della stagione estiva già in grandi difficoltà. La situazione è ormai molto compromessa e guardiamo con grande preoccupazione allo svolgimento delle attività in spiaggia per il prossimo mese di agosto.” Tra gli impianti balneari più gravemente esposti vi è certamente Il Capri, gestito dall’imprenditore Francesco Milleri. “Le prime file di ombrelloni- dichiara Milleri- si trovano ormai a ridosso della battigia e niente possiamo ad oggi né contro l’erosione provocata dai pennelli realizzati a Focene, che non fanno altro che slittare più a nord l’erosione, né contro una corrente che appare inarrestabile. Non so come faremo ad affrontare il mese di agosto e siamo seriamente preoccupati per l’incolumità di persone e strutture, laddove queste ultime potrebbero cedere da un momento all’altro.” “L’incontro avuto a giugno con il Segretario Generale della Regione Lazio Salvatore Ronghi- continua la Presidente di Balnearia Mancini- ha certamente fissato obiettivi importanti: l’apertura di un tavolo tecnico dedicato alla messa in sicurezza del litorale di Fregene Sud e la ferma promessa di un intervento risolutore che, alla luce dei tempi, certamente non sarà avviato prima della primavera prossima. Confidiamo che la Giunta Polverini dia seguito a quanto concordato”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli