19 ottobre 2017

Ferragosto con gli stalker

A Ladispoli, i Carabinieri sono dovuti intervenire presso l’abitazione di una ragazza di 25 anni, da tempo vittima di atti persecutori da parte del suo ex fidanzato che l’avevano di fatto costretta a cambiare radicalmente alcune sue abitudini di vita. La ragazza, stanca di subire le continue molestie da parte dell’ex fidanzato, ha deciso di chiedere aiuto ai Carabinieri, che giunti sul posto hanno sorpreso lo stalker che aveva appena incendiato delle sterpaglie davanti l’abitazione della ragazza e danneggiato il citofono dell’abitazione. La donna ha raccontato ai militari che poco prima il 23enne l’aveva anche minacciata di morte mostrandole dei proiettili di pistola. Per l’ex fidanzato violento si sono aperte le porte del carcere romano di Regina Coeli. A Civitavecchia, i Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione di una giovane donna che aveva appena subito l’ennesima aggressione, all’interno della propria abitazione, da parte dell’ex fidanzato. La donna ha spiegato che era stata costretta a non frequentare più gli stessi luoghi, evitare di rispondere al telefono ed infine ad installare delle inferriate alle finestre. Tutto questo nulla hanno potuto contro la gelosia di un uomo lasciato, che ha trasformato l’uomo in un cacciatore a caccia della sua preda aspettando il momento propizio  per poterla attaccare. Le immediate indagini hanno permesso ai militari di rintracciare lo stalker, che è stato arrestato e associato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli