20 settembre 2017

Ferrovie verso servizi migliori

Per l’occasione si è deciso di intraprendere tutte le azioni migliorative dei servizi nel medio e lungo termine.Era presente la direzione regionale dei trasporti, Trenitalia, Rfi e l’Osservatorio regionale trasporti con i rappresentanti dei comitati dei pendolari, tra cui quelli di Maccarese-Palidoro. Trenitalia ha evidenziato che in questi ultimi mesi si sono purtroppo verificate una serie di complicazioni al servizio dovute al fermo di numerose vetture in manutenzione sia ordinaria che straordinaria, lavori che comunque porteranno a un miglioramento del materiale rotabile in servizio.  Il picco di criticità è stato comunque superato e da questo momento si dovrebbe tornare su standard più elevati grazie. In particolare, grazie al rientro in servizio delle 19 “medie distanze”, dei treni Vivalto aggiornati e dei nuovi Vivalto già utilizzati sulla Fr5 e Fr6. Inoltre, nei prossimi mesi, alle 12 nuove carrozze già in servizio, se ne aggiungeranno ulteriori 23 già acquistate. Su sollecitazione dell’assessore, Trenitalia e Rfi si sono poi impegnate a proporre tempestivamente soluzioni per il migliorare il sistema dei servizi in stazione. Sono stati quindi presentati piani per riorganizzare in senso migliorativo  l’esercizio delle linee regionali, così come accaduto con la positiva esperienza della Fr2. L’assessore Lollobrigida conferma “la positiva scelta di coinvolgere tutte le parti in causa del trasporto locale nella nostra regione” e si è detto soddisfatto “dell’apprezzamento espresso dai comitati dei pendolari per l’impegno della Regione a continuare a puntare sul trasporto ferroviario come mezzo principale per la mobilità pubblica nel Lazio. La nostra Regione – prosegue l’assessore – è una delle pochissime in Italia che non ha soppresso treni inutili nonostante la sensibile riduzione dei trasferimenti di fondi da parte del Governo centrale. Il clima di fattiva collaborazione che siamo riusciti a instaurare con tutte le parti porterà alla sottoscrizione, nei prossimi giorni, di un documento di impegni comuni per migliorare, ognuno per la sua competenza, il servizio. Non nascondiamo certo le difficoltà e i disagi, ma – conclude Lollobrigida – la volontà di risolvere i problemi è reale e condivisa”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli