19 settembre 2017

Festa democratica, bilancio positivo

“È stata una bella occasione per parlare tra la gente e con la gente, per ascoltare ed incontrarsi in tre giorni importanti ed intensi, ricchi di politica che avevano come filo conduttore il rispetto dell’ambiente ed il consumo intelligente – continua Spera –  Possiamo essere molto soddisfatti del risultato ottenuto, positivo infatti il bilancio sia sul piano politico per la presenza ai dibattiti di esponenti importanti del PD (Deputati e membri della segreteria nazionale), sia per la ricca partecipazione delle persone ai dibattiti e agli spettacoli serali. Nei tre giorni abbiamo parlato di scuola con l’On. Maria Coscia, deputata e membro della commissione cultura, scuola e ricerca alla Camera e con Francesca Puglisi responsabile per la scuola nella segreteria nazionale del PD, sottolineando l’imprescindibile ruolo della scuola nello sviluppo delle nuove generazioni ed i problemi che l’attuale riforma pone per l’assolvimento di questo ruolo, presentando quanto il PD ha fatto nella lotta per la difesa al diritto allo studio e quanto ha in programma di fare, il dibattito si è arricchito con il contributo di operatori del mondo della scuola, che vivono e respirano quotidianamente le difficoltà del momento. Abbiamo parlato di questione morale con Enzo Foschi consigliere regionale del PD e Raffaele Megna responsabile del forum regionale sulla legalità, mettendo l’accento sull’importanza di una politica pulita e trasparente portata avanti da persone che con il loro impegno e la loro passione garantiscano il mantenimento di queste caratteristiche. Le tre giornate si sono chiuse trattando il tema del lavoro, della crisi economica e delle possibile piste per uscirne, lo abbiamo fatto con Stefano Fassina responsabile per l’economia nella segreteria nazionale del PD e con Eugenio Stanziale segretario confederale della CGIL del Lazio, che hanno posto l’accento sulla disastrosa situazione delle casse del nostro Comune.  Una festa ad impatto zero dato l’utilizzo di materiali di consumo biodegradabili, di prodotti provenienti dagli allevamenti e dalle coltivazioni della zona, una festa che ha visto la partecipazione di tanti volontari ai quali esprimo i ringraziamenti miei e del Circolo L. Milani ed un ringraziamento al direttivo del circolo che ha voluto la festa per esprimere sulla piazza e tra la gente l’orgoglio di appartenere ad un partito che con questa festa e con quella di fine luglio a Fiumicino, continua a misurarsi con la gente, si pone a fianco di chi si batte per una politica nuova e concreta e per il rispetto di questo pezzo di comune, come testimoniato dalla presenza delle associazioni e del coordinamento Rifiuti Zero per il Lazio. Conclusa la festa continuiamo la nostra battaglia a difesa del territorio, dei cittadini e della loro salute con la preparazione di una manifestazione che faremo a breve contro la decisione della giunta Polverini e del sindaco Canapini di costruire una discarica e un inceneritore nella località di Pizzo del Prete”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli