21 ottobre 2017

Fiumicino, il trasporto cambia passo

Fiumicino, il trasporto cambia passo

Il trasporto pubblico di Fiumicino cambia passo. Arcangela Galluzzo, Assessore al Bilancio, Patrimonio, Personale, Trasporti e Mobilità del Comune di Fiumicino inizia così l’incontro con i membri dell’Associazione ViviAranova: il trasporto pubblico come lo abbiamo visto finora a breve non esisterà più! “Un nuovo bando sta per essere affidato alla centrale unica appaltante dell’Area Metropolitana per assegnare alla ditta che si aggiudicherà la commessa del sistema integrato dei trasporti e che avrà come linee guida principali l’efficienza, la visione di rete in connessione con tutti gli altri soggetti (Trenitalia, Cotral ecc.) e la capillarità che un territorio come il nostro richiede, il bando prevederà anche l’integrazione del trasporto scolastico – si legge nella nota diffusa da ViviAranova – Dobbiamo invogliare i cittadini a preferire il trasporto pubblico rispetto a quello privato; l’idea è quella di creare delle “dorsali” di collegamento tra le diverse località con “punti di snodo” a cui collegare mezzi più piccoli che circolano dentro le località. Tutti i mezzi dovranno essere a basso impatto ambientale, accesso per disabili e sofisticati sistemi di infomobilità. La Galluzzo continua affrontando lo spinoso nodo delle tariffe; intenzione dell’Amministrazione è di non aumentare il prezzo delle corse ma sicuramente di far pagare a tutti il biglietto. Sarà ampliata la disponibilità di reperire i biglietti negli esercizi pubblici e sarà possibile acquistare il biglietto anche sul bus. Marco Sanna ha rilevato l’importanza che in unico bando vengano gestiti sia il TPL che il Trasporto Scolastico, questo consentirà di ottenere delle importanti economie di scala e soprattutto di utilizzare al meglio i mezzi che saranno sempre in circolazione. Occorre affrontare al meglio la questione dell’evasione dei pagamenti del trasporto scolastico, da dati in corso di verifica sembra che solo il 7.66% delle famiglie paga regolarmente. L’Assessore Galluzzo, rispondendo alla richiesta di Paolo Pagani ha chiarito che nel bando saranno previsti anche innovativi sistemi di comunicazione con gli utenti per la segnalazione degli orari, dei percorsi attraverso la connessione con paline elettroniche, applicazioni smartphone e altro. Marcello Consorti autista Cotral oggi in pensione, ha condiviso le scelte effettuate dall’Assessore e con la sua esperienza ha arricchito la discussione con l’idea di realizzare il “nodo di scambio” sull’Aurelia a ridosso della fermata Cotral, un’ampia area che potrebbe essere utilizzata anche come parcheggio di scambio liberando un po’ di posti auto nel parcheggio della scuola che oggi subisce anche il peso del parcheggio dei pendolari. All’incontro organizzato già da alcune settimane dall’Associazione ViviAranova hanno partecipato anche la Consigliera di Aranova Alessandra Vona e il Presidente della Commissione Lavori Pubblici Silvano Zorzi. La consigliera Vona ha segnalato alcune criticità che sono state approfondite insieme ad un tecnico dell’assessorato molto apprezzato per la conoscenza della situazione locale e la visione professionale dei problemi. Per come è organizzato oggi il TPL, dichiara Vona, non è possibile neanche aggiustare le incongruenze ed inefficienze riscontrate. Occorre riprogettare tutto con la visione d’insieme descritta dall’Assessore. In attesa del nuovo bando comunque dovranno essere messe in sicurezza alcune fermate all’interno della località. L’impegno condiviso con gli Assessori Galluzzo e Caroccia e che già dai prossimi giorni saranno sistemate le fermate in via Siliquia, quella davanti l’Ufficio Postale e su via Raulich. Il Presidente Zorzi ha ribadito la condivisione del progetto anche con l’Assessorato ai Lavori Pubblici guidato da Angelo Caroccia ed ha confermato, insieme al tecnico dell’Assessorato, un nuovo modo di lavorare negli uffici comunali dove c’è sinergia tra i diversi settori specialmente tra quello della Mobilità e dei lavori pubblici. Oggi le informazioni vengono condivise con una maggiore efficienza. Con l’ausilio delle carte topografiche e le aerofogrammetrie del Vicepresidente Pietro Paolo Valente sono state verificate le possibili soluzioni per una maggiore capillarità di presenza nella località e per avere una quadro completo sono stati fatti dei sopralluoghi in via Elini, via Villamar, via Raulich e via Siliqua. Samantha Montano ha rilevato quello che purtroppo è sotto gli occhi di tutti i cittadini di Aranova e cioè lo scellerato modello urbanistico del passato che ha chiuso le diverse parti della località in imbuti stretti e inaccessibili anche con i mezzi privati che vengono parcheggiati sui bordi della strada riducendo ancora di più la carreggiata; esempio per tutti è l’ultimo tratto di via Austis, via Villamar ecc. L’Assessore Galluzzo ha condiviso che in quelle zone è quasi impossibile prevedere percorsi anche per i bus più piccoli ed è ipotizzabile l’attivazione di strumenti diversi quali il TPL a richiesta o altro. Comunque per avere un quadro preciso delle esigenze e per trovare la migliore e più efficace soluzione l’assessore Galluzzo ha proposto all’Associazione ViviAranova di effettuare un sondaggio delle necessità in quelle aree. La Presidente dell’Associazione ViviAranova, Cristina Andrioli, riassumendo l’incontro ha evidenziato l’importanza del lavoro svolto dall’Assessore Galluzzo e la piena condivisione della nuova visione strategica dell’Amministrazione Montino garantendo che l’Associazione si attiverà già a partire dai prossimi giorni per coinvolgere i cittadini e approfondire queste tematiche. Un incontro molto positivo che evidenzia il rinnovato rapporto del Comune di Fiumicino con le località che finalmente non sono più viste come problemi ma come ricchezze di questo grande Comune. Un ringraziamento veramente sentito all’Assessore Galluzzo che tra i mille impegni ha saputo trovare il tempo di condividere con noi il lavoro in corso”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli