17 ottobre 2017

Fogna a cielo aperto al Villaggio, ci risiamo

tobinovillaggio17ago1 Ormai abituati all’emergenza, sono stati i titolari del Kiosco a intervenire prontamente creando gli argini per incanalare i liquami in modo da non rendere impraticabile l’accesso alla spiaggia, ma nonostante questo l’odore è insopportabile e lo spettacolo da periferia del terzo mondo. “Abbiamo avvertito subito il Comune – dicono al Kiosco – e già ieri sembra che sia venuta una squadra di pronto intervento che però non è potuta intervenire perché le macchine impedivano di liberare i tombini ostruiti. Speriamo che ci riescano oggi, però è uno scandalo che ogni anno ci si ritrovi ad affrontare una situazione del genere”. Quale sia il problema è cosa nota ormai da anni; quando in estate con i picchi d’utilizzo le fogne si riempiono, per una questione di pendenze si forma all’altezza del Mastino un blocco che finisce per ostruire la condotta che porta al depuratore, in questo modo si crea la fuoriuscita nella parte terminale della rete fognaria del Villaggio. Nonostante la evidente e ormai improcrastinabile necessità di porre rimedio al problema con interventi strutturali, come risposta sino ad oggi si è invece preferito affrontare l’emergenza con gli interventi con le autobotti, oltretutto molto costosi. Ma è giusto continuare in questo modo? 

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli