23 settembre 2017

Fregene calcio, navigare a vista

Il Fregene di mister Pierluigi Vigna ha visto andare via pedine eccellenti, ma allo stesso tempo ha fatto arrivare al Paglialunga giocatori che hanno tutte le carte in regola per diventare protagonisti nel corso della stagione. La società biancorossa ha prelevato il terzino sinistro, ex Valmontone, Alessio Bianchi; il trio Montepaone, Salvati e Tersigni provenienti dal Grifone, e l’attaccante Agostino (classe ’93) reduce dai sette gol con la maglia del Montecelio. Tra i pali non ci sarà più Daniele Assogna, al suo posto ci sarà Izzo dall’Albalonga. Dopo Riccardo Cardinali, hanno lasciato la casacca maglia biancorossa anche i due formidabili argentini, Juan Garat e Sebastian Gay, che dovrebbero andare al Rieti. Tiziano Germoni, invece, è passato al Ciampino. Un salto importante l’ha fatto Nicholas Bensaja, un mediano del 1995 considerato uno dei talenti del calcio laziale, che è finito al Chievo Verona. Al Paglialunga, giocando da titolare un intero campionato di Eccellenza, Bensaja si è messo in luce e le sue eccellenti doti non sono passate in osservate. “Il Fregene è una grande società a cui va la mia riconoscenza”, ha detto Nicolas dal ritiro di San Zeno, quartier generale della squadra Primavera dei veronesi. Il passato è alle spalle, il presente vede il bravo mister Vigna plasmare la squadra per una nuova avventura. Magari, per un nuovo sogno.

Francesco Camillo

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli