19 ottobre 2017

Fregene, colpo Kalambay

Fregene, colpo Kalambay

Il Fregene calcio inizia a cambiare pelle. La società del presidente Davide Ciaccia ha infatti ingaggiato Patrick Kalambay, centrocampista proveniente dal Palestrina, mentre saluta Fiorini e Fatati. Kalambay è un nome ben noto agli sportivi, tutti lo associano al pugile che è stato campione del mondo dei pesi medi tra il 1987 e il 1989. Ed in effetti Patrick è proprio il figlio di Sumbu. Patrick aveva la possibilità di diventare pugile, ma ha scelto una strada diversa: ha imparato a giocare a calcio frequentando l’ oratorio, poi la piccola società di provincia, quindi l’approdo nel club regionale fino al debutto nel calcio professionistico in Serie B con la maglia dell’Ancona. Oltre al club marchigiano, città dove è nato il 6 gennaio 1984, il neo acquisto biancorosso al suo attivo vanta esperienze in C1 con Fermana, Lumezzane e Como, intervallate da 13 presenze in Serie B con la Triestina e 20 in C2 con il Como. Il giocatore per un lungo periodo è stato anche di proprietà del Milan, dopo uno scambio con Daniele Daino nel luglio 2002 tra la società rossonera e l’Ancona, dove però non ha mai debuttato. La sua carriera è poi proseguita nel calcio dilettantistico. Con la maglia del Città di Marino ha disputato un campionato di Eccellenza, e uno di Serie D con la conquista della Coppa Italia Dilettanti e un secondo posto nel girone C. Conclusa l’esperienza con il Città di Marino è approdato alla Vibonese, squadra calabree, prima di passare al Palestrina. Ed ora Kalambay si è tuffato in questa nuova avventura ed è già a disposizione dell’ottimo mister Paolo Caputo.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli