22 settembre 2017

Fregene, è un sorriso amaro

Al 6’ è Limongelli a cercare il gol, ma alla sua conclusione Sanfilippo si trasforma in una saracinesca e salva la porta. All’8’ è ancora Limongelli a seminare il panico in area avversaria, ma i difensori sventano il pericolo. Al 12’ Locci calcia in porta dopo una serpentina, ma Sanfilippo chiude ancora una volta la porta. A trovare la rete del vantaggio, però, è l’Ostia Mare con Lupino al 31’ che sfrutta al meglio la ribattuta di Roberti dopo il tiro di Metta. Il Fregene reagisce e al 42’ si rende pericoloso con un bolide di Rinaldi, ma la palle si perde di poco sopra la traversa. Nella ripresa è ancora il Fregene a fare la partita. L’assedio dei padroni di casa è premiato al 35’ quando Rinaldi batte l’estremo difensore ospite su calcio di punizione e pareggia il conto. E al 41’ il Fregene trova il gol della vittoria con Taddei, servito da un preciso assist di Sebastiani. Vittoria inutile quindi, ma che è servita per mantenere almeno la terzultima posizione che potrebbe essere fondamentale in casi di eventuali ripescaggi…

 

FREGENE: Roberti 6,5, Favazza 6,5, Casini 6 (5’st Figura 6,5), Cardinali 6,5, Limongelli 7, Barone 6,5 (34’st Kingsley 6,5), Taddei 7, Sebastiani 7, Ceccarelli 6, Rinaldi 7,5, Locci 6 (13’st Longo 6). All. Boccaccio.

 

 

OSTIA MARE: Sanfilippo 6,5, Carosini 6, Fabbri 5,5 (Iacone 6), Napoleoni 6, Benvenuti 5,5, Incitti 5,5 (32’st Persia 5,5), Barile 6, Albanesi 6, Lupino 6,5, Metta 6,5, Di Nardo 6 (22’st Galluccio 6). All. Castagnari.

 

Arbitro: Perna di Roma 1

 

Reti: 31’pt Lupino, 35’st Rinaldi, 41’st Taddei

 

Note: Angoli: 3-1. Recupero: 1’pt, 3’st.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli