23 settembre 2017

Fregene, tornano a vincere gli Allievi

Nel primo tempo, dopo i primi venti minuti, durante i quali si sono fatti forse più sentire gli ospiti, con un Fregene un po’ guardingo, quasi a studiare i movimenti avversari, sono i padroni di casa a sbloccare il risultato con Marchetti, che realizza il primo calcio di rigore della mattinata. Non si fa attendere la reazione del San Lorenzo, che approfitta di qualche errore difensivo per arrivare pericolosamente sottoporta, senza però riuscire a concludere. Al 35’, sempre Marchetti, da punizione, prova a centrale lo specchio della porta, ma manda di poco fuori. Dopo aver già concesso due minuti di recupero, da una punizione al limite dell’area di Serantoni, su battuta di Angeloni, l’arbitro fischia un calcio di rigore per un fallo di mano in area a favore del San Lorenzo. A nulla valgono le contestazioni ed è lo stesso Angeloni a realizzar e, pareggiando il risultato. Sembra ormai finita, ma all’ultimo minuto arriva un’occasionissima per i padroni di casa: cross dall’angolo di Martinelli, aggancia di testa Ferrara, ma non riesce a sorprendere Serpietri, ben piazzato sulla traiettoria.
Dopo l’intervallo, la partita riprende con la quasi immediata espulsione di Costi (S.Lorenzo), per linguaggio ingiurioso in campo. Ne consegue un’immediata reazione della squadra ospite che trova però pronta sia la difesa che Serantoni, a chiudere. Al 7’, riparte il Fregene, con Puca che recupera una palla nella sua metà campo, lanciando Ferrara sulla fascia destra, che, vedendo Flore in buona posizione davanti alla porta avversaria, gli serve la palla del 2 a 1, insaccata da una distanza così ravvicinata che lascia Serpietri inerme. Il nervosismo, tra le fila di Mr. Zazzara, manda fuori anche Dei Giudici, espulso per proteste ed ingiurie. Il San Lorenzo, rimasto in inferiorità numerica, non demorde e, qualche minuto dopo, riesce ad ottenere un altro calcio di rigore, per fallo in area, riagganciando il risultato. Ma siamo solo al 15’ minuto di gioco e la disparità numerica si fa sentire. Così, al 17’ la formazione di Mr. Mei, con un’azione di pressing, arriva sotto porta e Fia riesce a buttare in rete la palla del vantaggio, cogliendo al volo l’occasione. Partono i cambi, il Fregene la fa da padrone, ma si fa sfuggire ancora qualche ghiotta occasione con Ferrara che attacca in volata sulla destra, facendosi infine anticipare dal portiere; con Puca, Del Grosso e Procopio sulla sinistra, che realizzano bei fraseggi non arrivando però alla conclusione. Negli ultimi dieci minuti di gioco, arriva invece il gol decisivo per i padroni di casa, realizzato da D’Onofrio su ribattuta, che porta il risultato sul 4 a 2 delineando, definitivamente, la vittoria finale. Ma non è ancora finita e al 37’ Spunta raccoglie una bella opportunità, tentando il gol con un gran tiro, da fuori area, che trova pronto Serpietri ad esibirsi in una bella parata. Buona la padronanza di palla per il Fregene, ottima la tenuta del San Lorenzo, che nonostante l’allontanamento di due uomini, non rinuncia alla sfida.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli