17 ottobre 2017

Giudice di Pace, Canapini contro la chiusura

La soppressione è dovuta all’approvazione, del 16 dicembre scorso, in Consiglio dei Ministri, del decreto legislativo in materia di riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari. “Il decreto con il quale l’ufficio del Giudice di Pace di Fiumicino viene soppresso e accorpato al Circondario di Civitavecchia, appare inoltre costruito in base a criteri empirici, illogici che non tengono conto né del bacino d’utenza (più di 73.000 abitanti ai quali si devono aggiungere le decine di migliaia di utenti dell’aeroporto), né della distanza chilometrica (oltre 70 chilometri) tra Fiumicino e Civitavecchia. È una decisione che risulta essere del tutto illogica rispetto ad un territorio in continua espansione che necessita di aumentare e non diminuire la quantità di servizi al cittadino. Auspichiamo – conclude il Sindaco – un ripensamento da parte del Parlamento sui contenuti di questo provvedimento che, per il momento, non risulta essere stato ancora assegnato alle Commissioni di Camera e Senato per il relativo parere. In quella sede attiveremo tutti i Parlamentari di riferimento del territorio per cambiare il testo ed evitare che la nostra Città sia privata uffici  giudiziario necessario per i cittadini”.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli