23 ottobre 2017

Gli animali dell’oasi, vista al WWF





Sono molti i motivi d’interesse per prendere parte a questa visita. L’area
protetta, infatti, ha mantenuto, nonostante le grandi opere di bonifica dei
secoli scorsi, una gran variabilità di ambienti naturali, consentendo la conservazione
della flora e della fauna, perciò la gran variabilità faunistica dell’Oasi di
Macchiagrande riflette la sua grande variabilità ambientale. Tra gli animali
che si muovono indisturbati in quest’area protetta, si annoverano istrici,
volpi, donnole, una gran varietà di uccelli e di rettili . Durante la visita, attraverso
la lettura delle tracce lasciate dal passaggio degli animali si potrà non solo
identificare la loro presenza ma anche comprendere il loro modo di vivere.
Magari con un po’ di fortuna sarà possibile incontrare il daino, uno dei
mammiferi che popola stabilmente l’area, dando indicazioni ecologiche, comportamentali
ed evolutive di questo Artiodattilo.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli