23 ottobre 2017

Gran finale di “Cantine aperte al castello”

Per concludere, l’ultimo nato, presentato la prima volta a settembre del 2005, il Syrah. Completano la gamma lo spumante Brut, da uve Chardonnay, e la Grappa di Merlot. Accompagneranno la degustazione gli altri prodotti della Cantina del Castello: ceci, farro, pasta di farro, olio extravergine di oliva, miele di eucaliptus e millefiori. Ampia l’offerta di assaggi con ricette realizzate con prodotti di altre aziende di qualità del territorio, come i formaggi di pecora de “L’isola del formaggio” di Sergio Pitzalis, e gli ortaggi biologici dell’azienda Caramadre.  Come ormai tradizione, verranno organizzate visite guidate all’interno dell’antica e suggestiva cantina, ricavata scavando nella collina di tufo retrostante al Castello, con descrizione dei cenni storici dell’azienda, del ciclo produttivo, delle lavorazioni nei vigneti. Ma la vera novità di quest’anno sarà la rassegna espositiva “Affinata” di opere d’arte che coinvolgerà dieci artisti, italiani e stranieri, autori di opere originali e moderne, alcune inedite e studiate appositamente per l’evento, tutte in netta correlazione con il fascino architettonico della secolare cantina del Castello. Gli artisti sono Abboud, Alves, Benassi, Durham, Gallo, Kounellis, Lamorgese, Pirri, Salvadori, Spaziani con opere di vario genere, da progetti per istallazioni sonore a fusioni in bronzo, fino ad oggetti e materiali per la vita quotidiana. L’idea della mostra nasce dalle suggestioni e dagli stimoli creativi che gli stessi artisti hanno ricevuto visitando la cantina del Castello. L’esposizione artistica sarà visibile al pubblico fino al 15 giugno.  Si arriva all’antico borgo medievale di Torre in Pietra dalla via Aurelia, uscendo al km 23,2 ad Aranova o al km. 28,1 a Torrimpietra (altezza supermercato Grenì). Per informazioni tel. 06/61.69.70.70 – www.castelloditorreinpietra.it.

Pubblicità

Newsletter

Archivio Articoli